A Parigi, in primavera, è tempo di disegno !

Non solo fiere, ma anche mostre in gallerie e musei: il disegno invade la capitale di Francia, per una settimana e più, con lo straordinario contributo di parchi e giardini, inondati da fiori multicolori che, con la nuova stagione, sbocciano ovunque, baciati dal sole.

La città inaugura la primavera con il Salon du Dessin, dedicato al grande collezionismo, manifestazione fieristica che ha luogo dal 22 al 27 marzo, all'interno del sontuoso PalaisBrongniart.Lungo l'intera lussuosa superficie, galleristi di fama internazionale accolgono collezionisti provenienti da ogni parte del mondo, presentando una ricca rassegna di opere inedite, realizzate, perlopiù, da grandi maestri. Proposte su piattaforme diverse, al di là, degli stretti confini del disegno, le opere su carta offrono una panoramica di varie tecniche: dalle matite ai carboncini e dagli acquarelli alle gouaches, si parte, alla scoperta di questa espressione artistica. Tra le tante meraviglie spicca Paysage,del francese Simon Mathurin Lantara, disegnatore e pittore del paesaggio, noto esponente della seconda metà del secolo diciottesimo, qui rappresentato dalla Galerie Nathalie Motte Masselink (Paris).

Se si resta incantati di fronte ai veri e propri capolavori dell'arte antica e moderna, che qui esposti mostrano opere di Giambattista Tiepolo, Edgar Degas, Matisse e Pablo Picasso, il vero colpo al cuore arriva di fronte alle opere del contemporaneo Didier Trenet(1965), qui rappresentatodalla Galerie Papillon (Paris)che presenta altre sue opere, sia presso la propria sede, nel quartiere del Marais, sia nel contesto dell'evento fieristico Drawing Now, altro salone dedicato al disegno contemporaneo (Carreau du Temple, dal 23 al 26 marzo). All'artista francese, selezionato per il X° Prix de dessin de a Fondation d'art contemporain Daniel e Florence Guerlain,è stato riservato un ampio spazio espositivo presso cui si ammirano pregevoli opere su carta (tecnica mista con matita e acquarello), splendidi lavori dai costi ancora raggiungibili.

Opere sublimi, eppure spesso dai prezzi non sempre avvicinabili a tutti. Ecco che allora, di lì a breve distanza, all'Atelier Richelieu, il collezionismo diviene più accessibile, grazie a DDESSIN{17}, evento espositivo riservato esclusivamente al disegno contemporaneo (24 - 26 marzo). Si presenta come un palcoscenico ricco, su cui esibire alcuni dei più interessanti lavori artistici emergenti. Giunto alla sua quinta edizione, è ormai un appuntamento annuale da non mancare. Ospitato all'interno di una sublime architettura industriale, ubicata nel cuore di Parigi, sotto affascinanti tettoie vetrate, il salone espositivo investe circa 700 mq di superficie. La manifestazione - rotta consolidata per gli artisti più affermati - si pone come trampolino di lancio per gli emergenti, i quali, calcando la giovane scena, espongono l'arte del disegno esplorata secondo molteplici forme di espressione artistica.Professionisti del settore e collezionisti, tanto a livello nazionale quanto a quello internazionale, qui si incontrano per sostenere e promuovere artisti, guidando a un percorso di scoperte sensazionali, come nel caso dell'artista Lucas Weinachter(1959). Formatosi architetto, alla scuola delle Belle Arti di Parigi, l'artista francese segue, fin da subito e con passione, la ricerca sul 'segno'. Per l'occasione, (S)ITOR Curating differentlyallestisce 'la stanza del collezionista', interessando con una personale l'intera parete. Ne nasce una straordinaria composizione di opere dalle varie dimensioni, ciascuna delle quali è realizzata con tecnica mista - matita e acrilico su carta di riso, di cui, talune porzioni, sono caratterizzate dal 'tratto', cucito con fili di cotone. Weinachter imprime, con rigore preciso, linee che disegnano gracili figure umane, i cui tratti incidono la carta di riso, a sottolineare la fragilità del supporto che per similitudine rimanda alla delicatezza della pelle del singolo individuo, sia esso di genere maschile quanto femminile.

Numerose le mostre, sempre riservate al disegno, che hanno luogo all'interno delle più importanti istituzioni. Il percorso espositivo si dirama lungo affascinanti passeggiate tra le più belle strade della capitale di Francia, visitando, prima, il Palais des Beaux Arts, poi, il Louvre, e così via, comprese le sedi di Fondazioni private e-o d'impresa, che offrono svariati eventi e aprono i battenti a un pubblico mondiale. La maratona artistica parte dalla seconda metà di marzo, e si conclude con l'evento fieristico di Art Paris.La storica fiera, dedicata al moderno e contemporaneo, è ospitata all'interno del Grand Palais,dal 29 marzo al 2 aprile. Calamita l'attenzione l'ampio stand centrale, allestito dalla Galerie Claude Bernard(Paris): in mostra una rassegna interamente dedicata al maestro Gao Xingjian (1940). Scrittore, drammaturgo, poeta, pittore e cineasta cinese, insignito del Premio Nobel per la letteratura, l'artista è naturalizzato francese. I suoi dipinti, eseguiti con l'inchiostro di Cina, presentano una moltitudine di opere, la cui ricerca si focalizza sul paesaggio. Dai diversi scenari, come ombre ondulanti, emergono esili figure umane, ciascuna delle quali è caratterizzata dal segno decisivo impresso dall'inchiostro nero. Le sagome si allungano con maestria, filiformi, nonostante, la massa invasiva del colore scuro, a delineare la fragilità del singolo. Geometrie appena accennate che riempiono la scena di anonimi individui, marcandone lo spazio, come impronte indelebili del passaggio della vita sulla scena terrestre. 

Stefania Brugnaletti

Architetto e curatrice di progetti di valorizzazione artistica. Fondatrice di a Wish Consultancy agenzia internazionale offre servizi di consulenza nel settore della creatività (architettura-artecontemporanea-moda). E' persona Interculturale plurilingue orientata verso nuovi indirizzi di ricerca. Esperta consulente d'arte è autrice di testi.

Sito web: www.awish.it

Lascia un commento

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
Rimani in contatto con Argpress.
Iscriviti alla nostra Newsletter