NEWS
Natale: impianti aperti in Trentino
Crociata Lav contro gli "animal sex"
Tutti assolti per i veleni nella Val Pescara, reato prescritto
Cyber-attacco di Pyongyang Obama duro, "Risponderemo"
Sony, non c'erano alternative a ritiro "The Interview"
Australia: polizia arresta la madre degli 8 bambini uccisi
Eni: Descalzi, prezzo e diversificazione sfide in settore gas
Club Med: Fosun rilancia e supera Bonomi, offerti 24,6 euro
Governo: sondaggio, Franceschini e Alfano i piu' apprezzati
Pd-FI verso intesa su identikit del prossimo Capo dello Stato

La "Resurrezione di Lazzaro" di Caravaggio torna a splendere

    E' una notizia importante per gli appassionati di arte e di Caravaggio in particolare. La "Resurezione di Lazzaro" (1609), consiederata una delle opere più importanti dell'ultimo periodo di vita del grande pittore dopo la precipitosa fuga a Malta, è tornata a splendere alla fine di un impegnativo restauro portato a termine dai tecnici dell'Istituto superiore per la conservazione e il restauro.

Caravaggio 006

E' una notizia importante per gli appassionati di arte e di Caravaggio in particolare. La "Resurezione di Lazzaro" (1609), consiederata una delle opere più importanti dell'ultimo periodo di vita del grande pittore dopo la precipitosa fuga a Malta, è tornata a splendere alla fine di un impegnativo restauro portato a termine dai tecnici dell'Istituto superiore per la conservazione e il restauro.

L'imponente opera (3,80 metri per 2,85) sarà esposta per la prima volta a Roma dal 16 giugno al Museo di Palazzo Braschi.

Il dipinto -realizzato tra il 1608 e il 1609- è da circa sei mesi nelle mani dei restauratori. Prima gli esperti hanno provveduto ad un'opera di pulizia con solventi specifici e leggeri che hanno consentito di riportare in evidenza tratti scomparsi dell'ennesimo capolavoro di Caravaggio; particolari come il profilo del Cristo, le braccia spalancate di Lazzaro frementi di vita dopo il rigore della morte, l'autoritratto di Caravaggio confuso tra la piccola folla che assiste al miracolo.

 A lavori ultimati poi l'opera sarà trasportata a Messina dove al Museo Regionale dal 22 luglio si svolgerà un'altra esposizione.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Newsletter

Rimani in contatto con Argpress.
Iscriviti alla nostra Newsletter

Iniziative Editoriali

  • San Giovanni Paolo II

  • Sophia Loren

  • San Giovanni XXIII

  • Paolo VI

  • Vittorio De Sica

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5