NEWS
Faccia a faccia Obama-Renzi "Impressionato da riforme Italia"
Usa: incontro Obama - Renzi"Impressionato da riforme Italia"
Libia: Renzi e Obama contrari a intervento militare
Obama "Renzi voce guida in Ue" "L'Italia e' sulla strada giusta"
Spari durante blitz della Marina. Ferito lieve un marittimo tunisino
Italicum: Renzi, "niente scambi, non si torna indietro"
Renzi: governo Usa e' modello per economia Ue (AGI)
Trovato il padre in fuga col figlio. Bimbo sta bene erano in Spagna
Trovato padre in fuga con figlio Erano ad Albacete in Spagna
Dalla vendemmia 2014, 44,7 milioni ettolitri di vino in calo 2013

Benigni-Show per la presentazione di 'To Rome With Love'

Roberto benigni alla presentazione del film 'To Roma with love', nelle sale il 20 aprile, non risparmia battute sull'attualità. E 'dedica' i titoli del regista a Berlusconi a partire da 'Il dittatore dello stato libero di Bananas'.

allen-cruz-benigni

Colpito da incredibile evanescente successo: in To Rome with Love Roberto Benigni, al servizio della satira graffiante di Woody Allen è Leopoldo Pisanello, un colletto bianco piccolo borghese come cento mila altri che si ritrova filosofico maitre a penser nei telegiornali, inseguito dai paparazzi, sedotto da donne bellissime, invitato alle prime cinematografiche.
«È il simbolo del famoso quarto d'ora di notorietà, tutti vogliono provarlo e con il tocco di Allen tutto questo accade in un modo favolistico e reale al tempo stesso», dice Benigni, mattatore oggi alla presentazione del film, che stasera all'Auditorium Parco della Musica avrà la premiere mondiale con il cast quasi al completo e poi sarà in sala dal 20 aprile distribuito da Medusa che lo ha coprodotto, in ben 600 copie.
Roberto Benigni scherza, strappando applausi come quando così sintetizza il film: «macchine, donne, fama senza nessun merito. Sembra la storia di Renzo Bossi, ma all'epoca delle riprese non era così, c'era Berlusconi presidente del consiglio, le escort, le feste, pure Bossi in verità e il sole. Oggi invece piove, ci sono gli esodati, è cambiato tutto». «Volevo raccontare di un uomo comune investito dalla fama. Tutti sono curiosi di conoscere le sue opinioni», dice Allen, «se questo è lo spirito dei tempi non so».
Ma Benigni incalza: «in questi anni abbiamo citato spesso i film di Allen, Il dittatore dello stato libero di Bananas. Oggi è fin troppo facile fare la citazione: 'Prendi i soldi e scappa, anzi senza scappa, prendi i soldi e basta. E poi Crimini e misfatti, Criminali da strapazzo...».

Dopo la proiezione in anteprima per giornalisti e critici, avvenuta al Cinema Embassy di Roma, si è svolta all'Hotel Parco dei Principi la conferenza stampa con il cast che, insieme a Benigni e Cruz, comprende stelle del calibro di Alec Baldwin, Judy Davis e Jesse Eisenberg ma anche gli italiani Alessandra Mastronardi e Corrado Fortuna.

Foto Monica Palermo

CLICCA SU UNA FOTO PER VISUALIZZARE LA GALLERIA

  • Alec Baldwin
  • Autore: Monica Palermo
  • Jesse Eisenberg, Roberto Benigni, Woody Allen, Penélope Cruz
  • Autore: Monica Palermo

Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
Rimani in contatto con Argpress.
Iscriviti alla nostra Newsletter

Iniziative Editoriali

  • San Giovanni Paolo II

  • Sophia Loren

  • San Giovanni XXIII

  • Paolo VI

  • Vittorio De Sica

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5