Per quattro giorni Trieste patria del 'Diritto di Dialogo'

Nicola Lagioia Nicola Lagioia M. Riccardi © Agr
Tutto pronto a Trieste per la IX edizione del Forum mondiale dei Giovani “Diritto di Dialogo” in programma dal 29 settembre al 2 ottobre.

 

Circa 50 giovani studiosi, di età compresa dai 18 ai 35 anni e provenienti da tutto il mondo, invaderanno la città per qui giorni e saranno i protagonisti del Forum in quanto interlocutori privilegiati per la costituzione di modelli culturali solidali e aperti. Nato dalla volontà di affermare il “diritto di dialogo” come “diritto fondamentale”, il Forum è realizzato dall’Associazione “Poesia e Solidarietà” (Trieste) in collaborazione con il Centro Internazionale di Studi e Documentazione per la Cultura Giovanile e col Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Trieste.

“Lavoro. Storia, culture, diritti”, ovvero le trasformazioni che hanno investito il mondo del lavoro nel Terzo Millennio: questo il tema dell’edizione del 2016. Saranno 27 i Paesi rappresentati (dall'Europa Orientale - Ucraina, Polonia, Russia, Lituania, Albania, Turchia, Croazia, Macedonia, Romania -, all'Africa – Ghana, Marocco, Congo, Nigeria, Zimbabwe -, dall'Asia - India, Indonesia, Nepal, Kirghizistan, Bangladesh, Giappone -, alle Americhe – Canada -, al Medio Oriente – Iran e Iraq): gli interventi offriranno una visione poliprospettica e multisfaccettata del tema in esame. In essi si cercano di enucleare le principali trasformazioni che hanno investito il mondo del lavoro, i valori e l'identità dei nuovi lavoratori: il lavoro digitale, la sharing economy, laflessibilità, il lavoro informale, le migrazioni transnazionali alla ricerca di un'occupazione. Nell’ultima sessione d'incontro si discuterà del rapporto fra lavoro e perdita di diritti: i tangibilissimi diritti economici, ma anche diritti molto più intangibili, connessi con la perdita dell'identità e delle proprie radici. Tutti gli interventi saranno proposti in lingua originale, con traduzione simultanea in inglese e italiano.

Ai contributi di giovani studiosi di tutto il mondo si affiancheranno quest'anno anche alcune tavole rotonde e autorevoli lecture. Tra queste, in apertura dei lavori e in collaborazione con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, una sintesi e rielaborazione del “Jobless Society Forum”, che si è svolto a Milano lo scorso aprile. A discuterne con gli esperti del Forum interverrà anche Nicola Lagioia, vincitore del Premio Strega 2015 con il romanzo “La ferocia”.

 

Il Forum “Diritto di Dialogo”, che fa parte di un ampio progetto per la cultura giovanile e ha ottenuto l’adesione del Presidente della Repubblica, il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, dei Ministeri degli Esteri, gode di un contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, Assessorato alla Cultura, della Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali, della Banca Popolare di Cividale, della Duemilauno Agenzia Sociale ed è diversamente sostenuto con collaborazioni e partnership da molti altri enti a livello nazionale e internazionale.a

Lea Ricciardi

Lea si occupa di tutto quello che ruota attorno al mondo della comunicazione da diversi anni.
Appassionata di vini e affini, e' diplomata sommelier AIS.

Lascia un commento

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
Rimani in contatto con Argpress.
Iscriviti alla nostra Newsletter