Reading di poesia “Break point poetry/ Città poetica

Nella città di Roma, come in tante altre grandi metropoli mondiali, l’arte dell’espressione poetica, in tutte le sue forme e manifestazioni linguistiche, vive e convive con la difficile realtà quotidiana.

Il progetto triennale “Break point poetry/città poetica”, a cura di Patrizia Chianese per “Roma Centro Mostre”, inserito nelle manifestazioni dell’Estate Romana 2017, promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita Culturale e realizzato in collaborazione con SIAE, identifica nella poesia e nella parola poetica urbana la possibilità di mettere in primo piano l’uomo - o meglio la persona, senza distinzioni di sesso, nazionalità, religione, ecc. - attraverso la creazione di un più esteso spazio di divulgazione della parola poetica e della poesia urbana, inserite in un contesto linguistico e appunto urbano, quello delle periferie e del carcere, dove è particolarmente importante divulgare e produrre arte e cultura: la persona, quindi, poeta e creatore di poesia e parole poetiche urbane della città, nella città stessa.

A tal fine, dal 1 luglio al 1 settembre 2017 è stato promosso un contest partecipativo di grande successo, lanciato dal sito – www.erreciemme.net– dalle pagine Facebook e Istagram e dal WhatsApp di Roma Centro Mostre, aperto a tutti i poeti e creatori nell’ambito del linguaggio poetico, che sono stati invitati a postare una loro poesia o verso poetico urbano. Sono state raccolte ca. 200 poesie, che saranno pubblicate sul sito dell’associazione stessa, successivamente in volume (2018), e lette “in diretta”, dagli stessi creatori, all’aperto, nei parchi e giardini pubblici di Roma. Primo appuntamento sabato 16 settembre dalle 17 alle 19 nel Giardino di Largo Alessandrina Ravizza (Municipio XII), dove le poesie verranno lette, con semplicità e fra la gente, alla portata di tutti, camminando e incontrandosi, senza barriere allestitive e quindi architettoniche fisiche, così come mentali e culturali. La gente frequentatrice di tali luoghi e quella invitata a partecipare potrà così ascoltare la parola poetica ma anche interagire e/o intervenire, magari diventando essi stessi protagonisti, in un rapporto fluido e interattivo con gli stessi creatori/lettori.

Sempre durante l’estate è stato anche attivato un laboratorio creativo di poesia all’interno della “Casa Circondariale di Regina Coeli”, il “carcere” di Roma, luogo in genere considerato come atipico per quanto riguarda la creazione poetica, ma solo in apparenza, vista la grande diffusione della scrittura poetica fra i detenuti. All’interno del carcere (Via della Lungara 29 - Municipio I) giovedì 21 settembre dalle 15,30 alle 18 si svolgerà il secondo appuntamento della manifestazione  che trasformerà un luogo di pena, chiuso, in una “Città poetica” aperta per un reading degli stessi detenuti che hanno partecipato al laboratorio (entrata a numero limitato, max 50 persone, con prenotazione obbligatoria alla seguente mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro il 14 settembre 2017).

Il progetto è stato realizzato con la collaborazione della Direzione Casa Circondariale Regina Coeli, del “Vo.Re.Co. - Volontari Regina Coeli”, di “Shakespeare and Company2”, di “Art Project, PDG Arte Communications”, di “l’albatros e del “Circolo Cultura Cittadino CCC.CCC”

Alberto Esposito

Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei Pubblicisti del Lazio da Marzo 2004.
Si occupa di montaggio, postproduzione, dirette televisive, registrazioni in studio, editing audio e video.
Collabora ed ha collaborato con diversi quotidiani tra cui Italia Sera, La voce e Il Romanista

Lascia un commento

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
Rimani in contatto con Argpress.
Iscriviti alla nostra Newsletter