La "Resurrezione di Lazzaro" di Caravaggio torna a splendere

Condividi

Caravaggio 006

E' una notizia importante per gli appassionati di arte e di Caravaggio in particolare. La "Resurezione di Lazzaro" (1609), consiederata una delle opere più importanti dell'ultimo periodo di vita del grande pittore dopo la precipitosa fuga a Malta, è tornata a splendere alla fine di un impegnativo restauro portato a termine dai tecnici dell'Istituto superiore per la conservazione e il restauro.

L'imponente opera (3,80 metri per 2,85) sarà esposta per la prima volta a Roma dal 16 giugno al Museo di Palazzo Braschi.

Il dipinto -realizzato tra il 1608 e il 1609- è da circa sei mesi nelle mani dei restauratori. Prima gli esperti hanno provveduto ad un'opera di pulizia con solventi specifici e leggeri che hanno consentito di riportare in evidenza tratti scomparsi dell'ennesimo capolavoro di Caravaggio; particolari come il profilo del Cristo, le braccia spalancate di Lazzaro frementi di vita dopo il rigore della morte, l'autoritratto di Caravaggio confuso tra la piccola folla che assiste al miracolo.

 A lavori ultimati poi l'opera sarà trasportata a Messina dove al Museo Regionale dal 22 luglio si svolgerà un'altra esposizione.


Banner

ArchivioRiccardi.it

Gino Bartali
Gino Bartali nasce a Ponte a Ema, in provincia di Firenze, il 18 luglio del 1914. A dodici anni interrompe gli studi. Lavora come aiuto meccanico per tre giorni alla settimana in una piccola officina di biciclette.   ...Continua a leggere

Seguici...

Facebook Twitter Linkedin

logo_spazio5

archivioriccardi

 

 

 

 

banner_nicte

 

 

 

 

assoartlab

 

 

  

billions-via-veneto 

 

 

 

 

archivio riccardi - www.archivioriccardi.it lorenzo bini smaghi - www.lorenzobinismaghi.com