Miccio e il bisogno di ritrovare fattori comuni

Condividi

miccio-manganelli

Dialoghi e conflitti nella contemporaneita''. L'ultima fatica letteraria del professore e' stata presentata nella libreria Arion Esposizioni di via Milano a Roma, insieme a Emmanuele Francesco Maria Emanuele, presidente Azienda Speciale Palaexpo, Antonio Manganelli, Capo della Polizia, Enrico Giovannini, Presidente Istat e Luihgi Contu, Direttore Ansa.
Può essere ricercato un comune sentire morale che coinvolga anche chi si professa ateo? Si possono individuare un senso condiviso dei valori più alti e un modello universale da seguire? Ci sono elementi che legano tra di loro i diversi culti? Può esistere quindi un autentico dialogo interreligioso? E qual è il ruolo del logos e della ragione nella comunicazione e nel dialogo tra le diverse religioni? Mauro Miccio, con questo nuovo lavoro intende offrire delle risposte possibili ad alcuni di questi interrogativi. Riprendendo nel titolo la felice intuizione di Franco Ferrarotti, il volume vuole offrire un contributo scientifico e culturale alla comprensione e all'approfondimento del dialogo interreligioso, esplorato non solo lungo le diverse declinazioni del monoteismo ma anche attraverso il continuum tra Occidente e Oriente, interrogandosi, in particolare, sulla sua possibile trasformazione ed evoluzione in una forma consolidata di comunicazione tra identità forti e chiarendo l'origine religiosa della comunicazione stessa.


Banner

ArchivioRiccardi.it

Gino Bartali
Gino Bartali nasce a Ponte a Ema, in provincia di Firenze, il 18 luglio del 1914. A dodici anni interrompe gli studi. Lavora come aiuto meccanico per tre giorni alla settimana in una piccola officina di biciclette.   ...Continua a leggere

Seguici...

Facebook Twitter Linkedin

logo_spazio5

archivioriccardi

 

 

 

 

banner_nicte

 

 

 

 

assoartlab

 

 

  

billions-via-veneto 

 

 

 

 

archivio riccardi - www.archivioriccardi.it lorenzo bini smaghi - www.lorenzobinismaghi.com