Vincenzo Barilari. Out of time

Condividi

out-of-time-barilari

Fino al 17 giugno presso la Caffetteria del Chiostro del Bramante a Roma in mostra la selezione di una collezione più ampia di momenti "fuori dal tempo". La mostra trae spunto da un romanzo di Muriel Barbery  , “L'Élégance du hérisson”, ed in particolare dal “diario del movimento del mondo” in cui l’autrice si sofferma sul concetto del "fuori dal tempo" : i "fuori dal tempo" sono momenti che tutti noi viviamo , quotidianamente; momenti in cui ci si scopre  totalmente coinvolti nella percezione dell’oggetto osservato, sia questo un paesaggio, un quadro o un’ architettura, bloccandoci nell’atto contemplativo stesso, ritrovandoci in un non-luogo, in un altrove privo di coordinate spazio-temporali. "Out of time" appunto.
L’esposizione è una trasposizione per immagini di questi momenti, vissuti camminando all'interno del Cretto di Burri a Gibellina, ammirando e respirando i profumi delle Saline di Marsala, attraversando i suggestivi spazi del museo Ebraico di Daniel Libeskind, e del Museo Maxxi di Roma di Zaha Hadid fino ad un omaggio a New York, città- capolavoro, cosi’ piena di vitalità e fermenti.
L'approccio ai luoghi è rigoroso con l'intento di voler restituire all'occhio umano immagini vere, non manipolate, attraverso angolazioni inusuali e punti di vista inediti. Amo il realismo ed è al reale che cerco di rimanere fedele. Ogni immagine e suggestione è rafforzata da un rigoroso monocromatismo, dalla potenza dei chiaroscuri e dal fascino dei contrasti.  

"Sotto la campana di vetro cadono i fiocchi di neve. Quella piccola sfera si materializza davanti agli occhi della mia memoria, sulla scrivania di Mademoiselle, la mia maestra prima di passare alla classe dei grandi, con monsieur Servant. Quando eravamo stati bravi, potevamo capovolgerla e tenerla nell’incavo della mano finché non cadeva l’ultimo fiocco di neve ai piedi della torre Eiffel cromata. Non avevo nemmeno sette anni e già sapevo che la lenta melopea dei corpuscoli ovattati prefigurava ciò che prova il cuore durante una grande gioia. La durata rallenta e si dilata, nell’assenza di urti il balletto diventa eterno e, quando l’ultimo fiocco si posa, sappiamo di aver vissuto quel “fuori dal tempo” che è il segno delle grandi illuminazioni." (Muriel Barbery)

 

Caffetteria del Chiostro del Bramante
Ingresso libero
Orario d'apertura: dal martedì alla domenica ore 10.00 - 19.00
Fino al 17 giugno 2012

Per informazioni :
Tel:  3477909341_
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito web museo: http://chiostrodelbramante.it/info/vincenzo_barilari_out_of_time/


Banner

ArchivioRiccardi.it

Gino Bartali
Gino Bartali nasce a Ponte a Ema, in provincia di Firenze, il 18 luglio del 1914. A dodici anni interrompe gli studi. Lavora come aiuto meccanico per tre giorni alla settimana in una piccola officina di biciclette.   ...Continua a leggere

Seguici...

Facebook Twitter Linkedin

logo_spazio5

archivio riccardi - www.archivioriccardi.it lorenzo bini smaghi - www.lorenzobinismaghi.com