Adidas presenta una scarpa composta da spazzatura

Adidas presenta una scarpa composta da spazzatura
Il gruppo Adidas, il colosso tedesco produttore di articoli sportivi, ha creato il prototipo di una scarpa eco-sostenibile fatta interamente di spazzatura proveniente dall’oceano.

Il prodotto è frutto di una partnership con “Parley for the Oceans”, organizzazione che ha l’obiettivo di sensibilizzare sulla bellezza e sulla fragilità dell’oceano, e quello di cooperare per la realizzazione di progetti che contribuiscano a proteggerlo e conservarlo, ponendo fine alla sua distruzione. In qualità di membro fondatore, il gruppo Adidas supporta l’iniziativa nei suoi intenti educativi e comunicativi, e nel programma “Plastica Oceanica”, che vuole porre fine all’inquinamento dell’oceano.

Grazie al lavoro combinato tra le due organizzazioni, Adidas ha creato la prima scarpa al mondo fatta interamente di spazzatura proveniente dall’oceano. La parte superiore del prototipo è costituita da speciali fibre riciclate ricavate da reti da pesca provenienti sia dai “normali” rifiuti oceanici che dalla pesca illegale, ottenuti, grazie alla Sheperds, organizzazione attivista ambientalista che ha ripescato ben 72 km di reti da pesca illecite, nell’ambito di un’operazione di inseguimento di una imbarcazione di bracconieri voluta dall’Interpol, culminata al largo della costa dell’Africa Occidentale dopo 110 giorni. La parte inferiore della scarpa è composta da materiali eco-sostenibili.

In un comunicato stampa del 20 aprile 2015, Eric Liedtke, membro del consiglio di amministrazione Adidas, ha affermato che “collaborando con Parley for the Oceans stiamo contribuendo alla causa ambientale. Stiamo cooperando per costruire un tessuto fatto di plastica oceanica che integreremo nei nostri prodotti ”.

Anche Cyrill Gutsch, fondatore di Parley for the Oceans, dichiara di essere entusiasta per questa nuova partnership: “insieme ci focalizzeremo non solo nella progettazione della prossima generazione delle tecnologie, dei materiali, e dei prodotti, ma coinvolgeremo anche consumatori, atleti, artisti, designers, attori, musicisti, scienziati e ambientalisti per far sentire meglio la loro voce e contribuire alla causa oceanica”.

Più recentemente, il 30 giugno 2015 , la collaborazione tra Adidas e Parley for the Oceans è stata consolidata grazie ad un episodio della Web-TV “Parley Talks”, dal titolo “Oceani.Clima.Vita”, nel  quale diversi esperti hanno fornito informazioni sullo stato attuale delle cose riguardo gli oceani e il cambiamento climatico. L’evento, trasmesso via streaming, è stato ospitato nell’ambito di un’Assemblea Generale delle Nazioni Unite tenutasi a New York, focalizzata sul cambiamento climatico. In quest’occasione Adidas ha presentato il suo prodotto sperimentale costruito con i rifiuti oceanici, e gli attivisti Parley hanno esposto i propri punti di vista, i loro progetti, le proprie iniziative e soluzioni.

 

Pubblicato in Ambiente

Fotonews

Ultimo saluto a Raffaella Carrà

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI