Assonautica Italiana interviene in difesa delle acque interne

Assonautica Italiana interviene in difesa delle acque interne G. Di Fazio
L’Italia è non solo una penisola circondata dal mare su tre lati, ma una terra ricca di acque interne, quali laghi, fiumi, torrenti: spesso questo viene dimenticato, per via dell’attrazione innata dell’uomo verso il mare.

L’associazione Assonautica Italiana interviene, appunto, per impedire che si disperda quel patrimonio, paesaggistico, culturale, turistico che sono le acque interne.

L’Associazione –  struttura operativa di Unioncamere per la nautica da diporto, il turismo nautico, l’Economia del Mare e delle Acque Interne, insieme alle sue sezioni territoriali regionali (Assonautiche Acque Interne) – si impegna per la creazione di sinergie con enti e istituzioni territoriali sulle tematiche ambiente, tutela, valorizzazione, sviluppo economico, turismo alternativo, sport acquatici e navigazione, con adesione ai nuovi strumenti di pianificazione partecipata per lo sviluppo territoriale integrato e il turismo sostenibile.

Ad oggi, il Sistema Assonautica Acque Interne comprende Sezioni territoriali regionali in Veneto, Emilia, Lazio e Tevere, nonché Piemonte e Valle D’Aosta, mentre sono già in corso le procedure per costituire le Sezioni Lombardia, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Basilicata.

In tale contesto, martedì 30 aprile 2019 si è svolto a Gaeta, presso l’Area Forum del Med Blue Economy, il Convegno Assonautica Acque Interne: nuovi modelli di sviluppo territoriale integrato e turismo sostenibile.

Al convegno di Gaeta hanno partecipato il Dott. Alfredo Malcarne (Presidente Assonautica Italiana), l’Avv. Piero Orlando (Presidente Assonautica Acque Interne Lazio e Tevere), l’Avv. Marco Visca (Vice Presidente Assonautica Acque Interne Lazio e Tevere), l’Avv. Vincenzo Ianniello (Presidente Assonautica Acque Interne Piemonte e Valle D’Aosta) e il Dott. Pietro Vincenzo Murri (Commissario Assonautica Acque Interne Puglia e Basilicata). 

Il Presidente Malcarne ha aperto la giornata con i saluti istituzionali, delineando la genesi della strategia e del Sistema Acque Interne di Assonautica, finalizzati allo sviluppo della navigazione interna e alla valorizzazione a scopo turistico del grande patrimonio storico e culturale dei territori interessati dai bacini fluviali e lacustri, con ulteriore attenzione rivolta alla scuola e alla formazione delle nuove generazioni. L’evento è stato anche l’occasione ideale per la firma dell’Accordo di collaborazione con l’Associazione Sviluppo Innovazione Ambiente (ASIA) Onlus, che si occupa di informazione, comunicazione, formazione professionale e Alta Formazione, con la quale Assonautica Italiana aveva già organizzato il Workshop STM Smart Tourism Management a Gaeta il 30 aprile 2017, per il lancio del progetto interculturale TERRA & MARE Turismo Rurale Sostenibile, Italia Albania.

Considerando nello specifico le Sezioni regionali, l’Assonautica Acque Interne Lazio e Tevere – nata il 18 settembre 2018 e presentata al 58° Salone Nautico di Genova – ha la sua mission nella creazione di sinergie con enti e istituzioni territoriali sulle tematiche ambiente, tutela, valorizzazione, sviluppo integrato, turismo sostenibile, sport acquatici e navigazione, a cominciare dai bacini lacustri del lago di Paola a Sabaudia, dei laghi di Bracciano e Martignano, del lago di Bolsena, fino al bacino fluviale del Contratto di Fiume Tevere Castel Giubileo Foce, di cui è firmataria assieme all’Assonautica Italiana, senza dimenticare l’adesione al Contratto di Fiume Cavata-Linea Pio, da Sermoneta, Sezze, Latina, Pontinia, a Terracina, per la promozione del Progetto pilota di monitoraggio di qualità delle acque del Bacino Idrografico del Badino.

Il lavoro svolto da Assonautica Acque Interne Lazio e Tevere è ampio e ha portato alla sottoscrizione, il 5 marzo 2019, di un Protocollo d’Intesa con l’Azienda Vallicola del Lago di Paola a Sabaudia, per la creazione di un Centro Studi Assonautica Acque Interne, in collaborazione con il Parco nazionale del Circeo, con il Comune di Sabaudia e con l’Istituto di Idrobiologia e Acquacoltura G. Brunelli, per il rilancio della pesca, dell’acquacoltura e della nautica elettrica. 

La Sezione Lazio e Tevere ha già avviato la riqualificazione del Rimorchiatore a vapore Pietro Micca C.N. Tecnomar, scegliendolo quale propria sede operativa galleggiante, e – in occasione dell’E-Prix di Formula E di Roma – ha definito con il Polo per la Mobilità Sostenibile (POMOS), i termini per la definizione delle Linee guida della Nautica Elettrica: tutto ciò mantenendo gli occhi aperti sul patrimonio del territorio, ma senza distogliere lo sguardo dal futuro e dal sostenibile, a dimostrazione dell’impegno per la diffusione della Cultura marinara, della storia della navigazione antica e della tradizione cantieristica nautica, a scopo didattico, formativo, culturale, sociale, economico e turistico, nonché per la riqualificazione dei mestieri del mare.

Questo il calendario dei prossimi eventi di Assonautica Acque Interne Lazio e Tevere: - domenica 5 maggio parteciperà alla manifestazione “Una pedalata per la Liburna”, promossa dal Comitato Promotore del Sistema Archeologico Integrato Fiumicino Ostia, per il completamento della nave romana Liburna della famiglia Carmosini; - domenica 12 maggio seguirà la “Discesa Internazionale del Tevere” 40a Edizione, lungo il tratto da Ponte Marconi alla Darsena di Fiumicino; - nello stesso giorno parteciperà all’Appia Day, contemporaneamente a Roma, Terracina, Benevento, Taranto e Brindisi, in collaborazione con il TCI e Legambiente. Infine, dal 17 al 19 maggio seguirà l’Educational Tour Pontino, EducTour di Slow Food Travel Lazio, in qualità di partner con la sigla del Protocollo d’intesa per il Distretto del Cibo Latina.

Con Acque Interne di Assonautica Italiana si segnalano i seguenti prossimi appuntamenti: dal 18 al 23 giugno 2019 al Salone Nautico di Venezia; dal 19 al 24 settembre 2019 al Salone Nautico di Genova; il 13 ottobre alla Barcolana di Trieste. 

Pubblicato in Ambiente

Fotonews

Proteste lavoratori Alitalia

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI