Bike Messenger, contro la crisi e contro lo smog

Complice la crisi economica, che spinge a inventarsi un lavoro, e il costo della benzina che sfiora ormai i due euro al litro, sono sempre più i corrieri in bicicletta che sfrecciano nel traffico cittadino. Un mestiere che è realtà da anni nei paesi anglosassoni e nel nord est europeo, ma che solo ora comincia a diffondersi anche da noi.

 eadessopedala

Complice la crisi economica, che spinge a inventarsi un lavoro, e il costo della benzina che sfiora ormai i due euro al litro, sono sempre più i corrieri in bicicletta che sfrecciano nel traffico cittadino. Un mestiere che è realtà da anni nei paesi anglosassoni e nel nord est europeo, ma che solo ora comincia a diffondersi anche da noi.

Gli ecocorrieri si moltiplicano a Milano, Firenze, Bologna, Parma, Bari, Venezia, Palermo, Catania e Roma non è da meno registrando la presenza sempre più visibile dei corrieri di 'Eadessopedala': si possono vedere infatti per le strade della capitale con delle strane bici, i 'Bullitt', due ruote da carico con un telaio lunghissimo e la ruota anteriore molto lontana dal manubrio.

A fondare Eadessopedala è stato nel 2009 Thomas Simon, un giovane ungherese venuto a vivere a Roma, con lui lavorano altri sette ragazzi italiani. Due sono residenti, gli altri studenti fuorisede che guadagnano qualcosa per non pesare sulle spalle delle loro famiglie durante gli anni di studio a Roma. Per il momento hanno tutti un contratto di collaborazione. Ma «Eadessopedala» si sta impegnando insieme ad altre aziende del centro-nord, tutte di corrieri in bicicletta, per costituirsi nella forma di cooperativa e garantire maggiore stabilità a se stessi e a chi lavora con loro.
Il 90 per cento delle consegne della srl romana avviene sotto i novanta minuti. Non si può diche che siano sempre più veloci dei pony che si spostano in auto o con lo scooter, ma bisogna far notare che la differenza è davvero poca, e spesso con le bici si è in grado di passare dove i motorini non possono.

Niente motorini inquinanti e rumorosi quindi, ma consegna di pacchi in una modalità ecologica e sostenibile, sia per i "corrieri in bicicletta", sia per la città.

Thomas e i suoi collaboratori hanno anche pensato a sistemi di pagamento diversi dai tradizionali: è possibile pagare il loro servizio con un bonifico bancario oppure in contanti a fine mese, una volta ricevuta e verificata insieme la fattura emessa, e solo per le corse effettivamente realizzate. In questo modo non occorre conservare l'abbonamento e neanche pagarlo in anticipo: risparmiando un po' di carta e di tempo, e costruendo relazioni di fiducia.

 

G. Currado

Pubblicato in Ambiente
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI