Bioparco di Roma: arrivati i draghi di Komodo

Drago di Komodo Drago di Komodo M. Palermo © Agr
Inaugurata una nuova area nel Bioparco di Roma, che ospita il Drago di Komodo, un rettile carnivoro, originario dell’Indonesia, che raggiunge i tre metri di lunghezza e i 90 kg di peso. Abile nuotatore e predatore, è dotato di ghiandole velenifere che rendono il suo morso mortale e riesce a cacciare prede grandi quasi come lui.

Può ingerire un'impressionante quantità di cibo, pari all'80% del proprio peso corporeo, in un solo pasto. Mangia di tutto, comprese carogne, cervi, maiali, draghi più piccoli e perfino grossi bufali d'acqua.

Il drago di Komodo, quando caccia, si affida al mimetismo e alla pazienza, restando in attesa che arrivi una preda. Appena la preda si avvicina, il drago attacca usando le potenti zampe, gli artigli affilati e la fitta dentatura, simile a quella di uno squalo, per azzannarla. Se anche la vittima riesce ad allontanarsi, la saliva iniettata dal morso è velenosissima e causa la morte solitamente entro 24 ore. Il rettile segue il fuggiasco per chilometri mentre il veleno fa effetto, usando il fine olfatto per localizzare il cadavere. Nonostante le leggi di protezione, la specie è minacciata e le principali cause di minaccia sono la distruzione dell’habitat, la diminuzione delle prede e il bracconaggio.

Il Bioparco è l’unica struttura zoologica italiana che ospita questa speciesottolinea il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Federico Coccìa - il nostro nuovo exhibit si sviluppa su una superficie di 210 mq, fra area esterna e ricovero interno, e riproduce l’habitat naturale della specie, che in natura vive soltanto nelle piccole isole dell’Arcipelago della Sonda, in Indonesia. Un’ampia vetrata permette un’osservazione ravvicinata degli animali”. 

I draghi di Komodo esistono da milioni di anni, ma incredibilmente la loro esistenza era sconosciuta all'uomo fino a 100 anni fa.

I due esemplari che si trovano al Bioparco sono due maschi di circa tre anni di età, oggi ci stava Ivan, il nome è stato scelto da un bambino, mentre l’altro drago Richard stava nella struttura interna.

Il Bioparco di Roma à l’unica struttura in Italia ad ospitare il drago di Komodo e in Europa le strutture che hanno esemplari del rettile sono in tutto dieci. Non vi resta che fare una visita al Bioparco per poterlo ammirare!

Monica Palermo

 

Pubblicato in Ambiente

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI