È morto l’ultimo rinoceronte bianco

un esemplare di rinoceronte bianco un esemplare di rinoceronte bianco
Se n’è andato all’età di quarantacinque anni per «complicazioni legate all’età». Così è morto Sudan, l’ultimo esemplare maschio di rinoceronte bianco settentrionale.

Da molti giorni le sue condizioni di erano particolarmente aggravate a causa di una infezione che era tornata a colpirlo alla schiena e alla gamba destra. Alla fine gli operatori del Ol Pejeta Conservancy, in Kenya, dopo aver constatato un notevole peggioramento delle sue condizioni di salute, hanno preso la difficile decisione di sopprimerlo.

Della sua sottospecie rimangono solo le due femmine, Najin e Fatu. Loro due, insieme a Sudan e a un altro maschio già morto qualche anno fa, era arrivati in Kenya da uno zoo ceco nel 2009.

Un portavoce della riserva, ha spiegato che, per provare a salvare la specie dall’estinzione, campioni di sperma dell’animale sono stati conservati nella speranza di inseminare artificialmente con successo uno dei due rinoceronti femmina rimasti.

Nel 1960 c’erano oltre duemila esemplari di rinoceronte bianco. Una popolazione che, scandalosamente, si è ridotta a quindici nel 1984 (ergo nel giro di circa venticinque anni). A decimarli, la perdita di habitat e il bracconaggio. I rinoceronti bianchi sono una fra le cinque specie esistenti di rinoceronte e, a loro volta, sono divisi in due sottospecie; i meridionali e i settentrionali. 

I rinoceronti settentrionali sono più piccoli ed hanno il dorso dritto, crani piatti, nessun solco fra le costole, orecchie e code pelose e corni frontali tozzi. I meridionali, invece, sono più grandi, hanno crani e dorsi concavi con gobbe accentuate, corpi più pelosi, solchi fra le costole e corni frontali più lunghi.  

Pubblicato in Ambiente

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI