Il lago dei cigni siberiano

Il lago dei cigni siberiano
Centinaia di cigni affollano il lago Svetloe in Siberia durante l’inverno, nonostante una temperatura ambientale che oscilla tra i 25 e i 40 gradi sottozero.

Il fenomeno potrebbe sembrare piuttosto insolito, se non si tiene conto di una peculiarità del lago: è alimentato da sorgenti sotterranee di acqua calda che gli consentono di avere una temperatura sempre sopra lo zero, intorno ai 5-6 gradi, evitando così il congelamento.

Gli abitanti di un vicino villaggio, Urozhainoe, sono fieri di avere il proprio lago dei cigni, e trattano i volatili con molta cura e rispetto, evitando il più possibile di disturbarli anche quando accompagnano eventuali visitatori a godersi questo spettacolo naturale. Essi riferiscono che la presenza dei cigni è relativamente recente: nel 1967 erano presenti solo una quindicina di esemplari, ma attualmente si aggirano attorno ai 350.

Il fotografo naturalista russo, Alexey Ebel, biologo professionista con l’ hobby per l’ornitologia si è recato nella regione di Altai, dove è situato il lago, ed ha scattato delle bellissime foto ai volatili.

qui in basso è possibile visionare qui un video dei cigni nel lago Svetloe , girato dallo stesso  Alexey Ebel.

{media load=media,id=97,width=400,display=link,list_item_heading=4}

 

Pubblicato in Ambiente

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI