Madagascar, culla di biodiversità

Madagascar, culla di biodiversità
Esistono alcune terre che non smettono mai di sorprendere l’occhio e la natura umana e non solo.

Il Madagascar, nonostante le minacce subite nelle foreste e ai loro abitanti, è una terra in grado ancora di regalare delle bellezze rare. Un team di ricercatori, guidato dall’università di Ginevra, ha scoperto il “camaleonte pantera”. Una specie a rischio insieme ad altre centinaia a causa della rapida deforestazione. Il punto principe della scoperta è stato il mostrarsi di ben 11 specie diverse, distribuite in precise nicchie geografiche.

I ricercatori hanno condotto un lavoro accurato per scoprire le chiavi genetiche dietro alla incredibile varietà di colori. Il mistero è stato svelato dopo aver prelevato dei campioni di sangue a 324 esemplari. Le analisi hanno rilevato non solo una specie, ma ben 11 differenti fra loro. Per approdare ad un valore o dato significativo, i campioni di sangue sono stati prelevati sia nella parte orientale sia in quella occidentale del Madagascar.

Le analisi hanno rivelato che il colore visibile di ogni esemplare è predittivo del lignaggio genetico dell'animale e della sua appartenenza geografica. Molte popolazioni geograficamente ben localizzate sarebbero dunque da considerare specie a sé, tanto più che gli incroci tra le varie popolazioni sarebbero - stando alle analisi - molto rari. L'imperdibile nascita di un camaleonte
Pubblicato sulla rivista Molecular Ecology, lo studio è stato condotto da Michel Milinkovitch, professore di genetica, evoluzione e biofisica presso l'Università di Ginevra (UNIGE), in stretta collaborazione con i colleghi in Madagascar.

Il camaleonte pantera è uno dei più amati e studiati - nonché preferito dai collezionisti - grazie alla sua spettacolare capacità di variazione del colore della pelle, quando corteggia o è in pericolo.
Questo caso di specie rare mette in risalto come il Madagascar sia una culla di biodiversità, ricordando l’urgenza e la determinazione nella salvaguardia di questi rettili, il cui habitat è minacciato dalla deforestazione per usi agricoli del terreno, dagli incendi e dalle attività estrattive del carbone.

                                            

Pubblicato in Ambiente
Davide Garritano

Speaker radiofonico e redattore sportivo. Conduce un programma musicale nella web radio, “Radio FinestrAperta”. Ha scritto per il blog d’informazione “Tribuna Italia” e per la testata giornalistica “Roma che verrà”. Il suo motto è : “Perde solamente colui che nella vittoria non hai mai creduto”.

Fotonews

Premio Guido Carli 2021

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI