Marevivo, DHL E FIPAV fanno rete per l'ambiente: oltre un quintale di rifiuti recuperato sulla spiaggia di Torre Canne

Marevivo, DHL E FIPAV fanno rete per l'ambiente: oltre un quintale di rifiuti recuperato sulla spiaggia di Torre Canne
Quasi duecento persone hanno accolto l’invito di Marevivo, DHL e FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) che, nell’ambito del progetto LINEA GIALLA, promosso su tutto il territorio nazionale, giovedì 21 ottobre hanno contribuito alla pulizia della spiaggia di Torre Canne.

Recuperato oltre un quintale di rifiuti, fra cui tre boe, un contenitore pieno di olio esausto di motore, cartucce da caccia, cinquanta chili di plastica, retine per mitilicultura e molte cassette di polistirolo.

Si tratta di un risultato importante che si è raggiunto con il patrocinio dei Comuni di Fasano e Ostuni e la collaborazione del Parco Naturale Regionale Dune Costiere.

Presenti all’appuntamento il Sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria, l’Assessore Ambiente del Comune di Ostuni, Paolo Pinna, la Vice Presidente del Parco Dune Costiere, Maria Filomena Magli, il Segretario Generale di Marevivo, Maria Rapini, il CEO di DHL Express, Nazzarena Franco, l’Allenatore Nazionale Maschile di Pallavolo, Ferdinando De Giorgi.

Il problema dell’inquinamento delle spiagge è oggi un’emergenza che non possiamo ignorare. Tonnellate di rifiuti vengono abbandonati o giungono dal mare attraverso corsi d’acqua o mareggiate mettendo a rischio l’equilibrio di questi ecosistemi. Le pulizie sono un’attività fondamentale per salvaguardare e proteggere le spiagge del nostro territorio; una volta raccolti, i rifiuti vengono smaltiti secondo la regolamentazione locale.

La prima “impronta” del percorso LINEA GIALLA è stata lasciata in Sicilia a inizio giugno con il recupero di tremila metri di reti fantasma dai fondali di San Vito Lo Capo. La seconda è stata impressa il 16 settembre scorso a Bologna, con la pulizia del parco lungo il Reno, nel quartiere Borgo Panigale e la donazione di una rete di pallavolo installata al Giardino Otello Colli.

«Questa attività della spiaggia ci ha permesso di unire impresa, ambiente e sport in un cammino di sostenibilità necessario per la protezione del pianeta», ha dichiarato Maria Rapini, Segretario Generale Marevivo. «Durante le nostre attività di pulizia risulta evidente quanto sia grande il problema della dispersione dei rifiuti nell’ambiente e nel mare e la necessità di affrontarlo con decisione e modificare le nostre abitudini quotidiane per ridurre il nostro impatto sul pianeta».

In questa occasione DHL Express Italy ha regalato una rete di filo riciclato, realizzata dal Retificio Ribola, all’Associazione Comunità Don Guanella Opera Sacro Cuore di Fasano che si occupa dell’accoglienza di minori in condizioni di disagio, desiderando essere vicina a chi opera quotidianamente nel territorio, prendendosi cura dei disagi giovanili.

«Linea Gialla è il nostro viaggio per un mondo più sostenibile», ha affermato Nazzarena Franco, CEO di DHL Express. «Lo abbiamo intrapreso insieme alla Federazione Italiana Pallavolo di cui siamo sponsor di Maglia dal 2018. Siamo davvero orgogliosi di questa partnership, non solo per i successi che questi fantastici atleti e atlete hanno conquistato, ma soprattutto perché condividiamo valori, passioni e obiettivi. Insieme in questi giorni nel nostro Symposium abbiamo lavorato su alcune parole chiave, concentrando la nostra attenzione sul tema delle RELAZIONI. Per noi è davvero importante la relazione con il territorio in cui operiamo, per questo abbiamo scelto in Puglia di pulire la spiaggia di Torre Canne e di sostenere l’impegno dell’Associazione Comunità Don Guanella Opera Sacro Cuore di Fasano, che si prende cura dei disagi».

«La Federazione», dichiara Giuseppe Manfredi, Presidente FIPAV, «ha abbracciato Linea Gialla davvero con tanto entusiasmo; siamo emotivamente coinvolti in questo progetto perché crediamo fortemente nella condivisione dei nostri valori con quelli aziendali. Noi abbiamo gioito per le imprese delle nostre Nazionali seniores e giovanili, ma l’attività di base, il territorio sono elementi cardine della strategia federale, sono i giovani che ogni giorno vanno in palestra ad allenarsi la linfa del nostro futuro. I successi partono dal basso, il lavoro quotidiano degli allenatori pone le basi per gli atleti del domani».

Ferdinando De Giorgi, Allenatore Nazionale Maschile di Pallavolo, spiega: «Agli Europei ho lavorato con un gruppo di ragazzi giovani. L’identificazione coi valori della maglia e la consapevolezza di giocare per l’Italia hanno creato entusiasmo e rafforzato le capacità di ciascuno di loro. Ogni elemento si è messo a disposizione della squadra, ha lavorato per l’altro, creando un circuito vincente. Anche qui un lavoro di relazione, di collaborazione. Io ho dato fiducia a loro e ognuno di loro ha avuto fiducia nell’altro e questo ha ripagato. Abbiamo vinto la medaglia d’oro e sono fiero di come è arrivata».

«La plastica, in tutte le sue forme, è uno dei rifiuti più presenti sui nostri litorali», dichiara Maria Filomena Magli, Vice Presidente del Parco Regionale Dune Costiere. «Non fanno eccezioni le aree protette. Come Parco Regionale Dune Costiere, ringraziamo Marevivo per aver organizzato l’evento sul nostro litorale. Giornate del genere servono a tenere accesi i riflettori su queste tematiche. Partire dagli errori e cercare di cambiare le abitudini, servirà a mantenere il consumo della plastica, sotto dei livelli accettabili». Don Enzo - Comunità di Don Guanella ha commentato così la giornata: «Ringrazio DHL e FIPAV per le attenzioni mostrate verso i nostri ragazzi e verso il nostro lavoro. La donazione di attrezzature per l’attività sportiva sarà preziosa per il prosieguo delle attività della nostra comunità. Il nostro impegno resta quello di proseguire in questa direzione».

«L’impegno che i nostri atleti hanno profuso nel pomeriggio di oggi», ha dichiarato Francesco Zaccaria, Sindaco di Fasano, «è emblema dei più grandi insegnamenti che lo sport trasmette: il rispetto delle regole, la disciplina, la collaborazione. Pulire la spiaggia è segno concreto di amore nei confronti del nostro territorio e assume ancora più valore perché portato avanti dalle nuove generazioni. Il gesto dei nostri ragazzi deve essere da monito comportamentale per ciascuno di noi, affinché possiamo sempre avere cura e rispetto delle bellezze del nostro territorio».

«La nostra Amministrazione è vicina a tutte le associazioni che intendono impegnarsi per diffondere la cultura del rispetto dell’ambiente attraverso attività di raccolta di rifiuti abbandonati e che siano disponibili a collaborare per un territorio più pulito possibile», ha affermato Paolo Pinna, Assessore Ambiente del Comune di Ostuni. «Abbiamo ricevuto dalla Regione un finanziamento per la raccolta di rifiuti abbandonati nella fascia costiera. Proseguirà, quindi, con forza il nostro impegno per preservare il nostro territorio, soprattutto attraverso la divulgazione della cultura del rispetto a ambientale».

Pubblicato in Ambiente

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI