URBE: il primo convegno sulla mobilità sostenibile e la distribuzione urbana delle merci

URBE: il primo convegno sulla mobilità sostenibile e la distribuzione urbana delle merci
Dal 1° al 2 ottobre 2015 presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre, si svolgerà URBE (URban freight and BEhavior change), il primo convegno internazionale sulla mobilità sostenibile e la distribuzione urbana delle merci.

Più di 100 esperti, ricercatori e professionisti di rilievo internazionale: 90 paper presentati, saranno i protagonisti della due giorni romana di analisi e riflessioni. Il convegno è organizzato dal Centro di Ricerca interdipartimentale di Economia delle Istituzioni (CREI) dell’Università di Roma Tre, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente ed ISPRA con la collaborazione di car2go e di NTV/ITALO.

Le due giornate di studio su temi di attualità e rilevanza strategica come la sostenibilità della distribuzione urbana delle merci vedranno la partecipazione da tutto il mondo di esperti, ricercatori e professionisti del settore che, seguendo un approccio multidisciplinare, metteranno a confronto idee ed esperienze su mobilità ed eco sostenibilità delle scelte.

«Obiettivo del convegno – ha spiegato il direttore del CREI Edoardo Marcucci – è raccogliere le sfide del nostro tempo su mobilità sostenibile e distribuzione urbana delle merci, individuando i comportamenti logistici e sociali idonei al cambiamento, rimuovendo gli eventuali ostacoli e sfruttando le opportunità messe a disposizione dallo sviluppo tecnologico e dall’innovazione».

«URBE è un progetto pilota – ha ricordato Valerio Gatta, membro del CREI – perfettamente in linea con il programma accademico del Centro, che privilegiando l’approccio multidisciplinare mira a stimolare la riflessione e il dibattito utilizzando metodi di analisi e studio innovativi». 

Sponsor del convegno, che accoglierà oltre 100 esperti provenienti da più di 20 Paesi, sono VREF (Volvo Research and Educational Foundation), CoE-SUFS (Centre of Excellence for Sustainable Urban Freight Systems), SIPOTRA’ (Società Italiana di Politica dei Trasporti), WCTRS (Transport Research  World Conference), AISRE (Associazione Italiana di Scienze Regionali), SIET (Società Italiana di Economia dei Trasporti e della Logistica), SIDT (Società Italiana Docenti di Trasporti) e il Coordinamento nazionale Mobility Manager Università e Ricerca.

Media partner del convegno sono URBAN POST, l’Agenzia di stampa DIRE, Roma Daily News, Close up, Oubliette Magazine, con la partecipazione straordinaria della trasmissione radiofonica Dica Roma Tre e della blogger Elisabetta Bagli.

CREI – Centro di Ricerca interdipartimentale di Economia delle Istituzioni:

Costituito nel 1997 per promuovere l’analisi economica delle istituzioni, dei relativi processi decisionali e delle politiche pubbliche, a livello nazionale e internazionale, favorendo un approccio multidisciplinare e l’uso di metodi analitici e quantitativi. Il Centro svolge progetti di ricerca, organizza seminari e convegni, fornisce alta consulenza e formazione. Obiettivo del CREI è il consolidamento della collaborazione con le istituzioni locali, le autorità di garanzia e di regolazione, il mondo delle imprese e delle associazioni di categoria.

Sito web Urbe 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Ambiente
Maurizio Riccardi

Sito web: www.maurizioriccardi.it

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.
Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI