Allestita alla Camera dei Deputati la mostra “I luoghi di Mercalli”

Giuseppe Mecalli Giuseppe Mecalli
La mostra itinerante “I luoghi di Mercalli”, dopo essere stata esposta a Napoli dove sono iniziate le celebrazioni per il centenario della morte di Giuseppe Mercalli (Milano 1850-Napoli 1914), il vulcanologo che ha legato il suo nome alla “scala” in 12 gradi di intensità con cui è possibile classificare gli effetti del terremoto, è giunta a Roma nella Camera dei Deputati dove rimarrà fino al prossimo 3 ottobre

La mostra, voluta dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), è stat inaugurata lo scorso 18 settembre dal Segretario dell'Ufficio Presidenza della Camera dei Deputati, On.le Raffaello Vignali, dal Sottosegretario di Stato al Ministero della Difesa, On.le Gioacchino Alfano, dal Presidente della 13a Commissione (Territorio, ambiente, beni ambientali) del Senato della Repubblica, On.le Giuseppe Francesco Maria Marinello, dal Presidente della VIII Commissione (Ambiente, territorio e lavori pubblici) della Camera dei Deputati, On.le Ermete Realacci, dal Responsabile del servizio ufficio sismico del Dipartimento della protezione civile, Fabio Sabetta, dal Presidente dell'Ingv, Stefano Gresta e dal giornalista Filippo Gaudenzi  che ha moderato gli interventi.

La mostra propone un viaggio ideale nella vita e nella storia dello scienziato e in quella dei suoi contributi alla sismologia e alla vulcanologia tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento, attraverso scritti, fotografie delle eruzioni dell'Etna e del Vesuvio, i grandi terremoti, i primi sismografi e le scoperte che contemporaneamente avvenivano dall'altra parte dell'oceano, fino ai giorni nostri.

I numerosi i contributi scientifico-metodologici apportati dallo scienziato alla sismologia e alla vulcanologia, sono contestualizzati all'interno del quadro conoscitivo del suo tempo, mettendo in evidenza le novità scientifiche e i successivi sviluppi in ambito nazionale e internazionale. L'esposizione propone pannelli illustrativi dell'attività dello scienziato, con particolare riferimento agli studi in ambito sismico e vulcanico (dal terremoto di Casamicciola del 1883, all'eruzione vesuviana del 1895-1899 che formerà il Colle Umberto, fino al terremoto di Messina-Reggio Calabria del 1908, eventi ricordati con la proiezione di filmati inediti); strumenti sismici storici della tradizione italiana; reperti, oggetti e strumenti provenienti dal Museo dell'Osservatorio Vesuviano. Mentresaranno le/story maps/, a introdurre virtualmente il visitatore alle ricerche di Mercalli, attraverso la geografia e i luoghi della sua vita. Si tratta di una combinazione di mappe e applicazioni che incorporano contenuti multimediali e funzioni di interazione. Nel suo complesso, la mostra rappresenta un percorso divulgativo che, attraverso foto storiche e di attualità, filmati e poster, consente ai visitatori di approfondire le dinamiche geologiche del nostro Paese che hanno reso Mercalli simbolo del sapere scientifico nello studio dei terremoti e delle eruzioni vulcaniche.

Pubblicato in Arte
Alberto Esposito

Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei Pubblicisti del Lazio da Marzo 2004.
Si occupa di montaggio, postproduzione, dirette televisive, registrazioni in studio, editing audio e video.
Collabora ed ha collaborato con diversi quotidiani tra cui Italia Sera, La voce e Il Romanista

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI