Annunciato il programma di Fiac, la fiera d'arte parigina

Annunciato il programma di Fiac, la fiera d'arte parigina
Annunciato il nuovo programma della fiera d'arte parigina, nel corso di un soleggiato e caldo pomeriggio estivo. La conferenza stampa si è tenuta sulla terrazza dell'imponente edificio delle Galerie Lafayette che, dall'ultimo piano, domina una vista meravigliosa sull'intera città di Parigi. In questa cornice Jennifer Flay, direttrice della Fiac, ha presentato il prossimo calendario degli eventi fieristici, fitto di novità.

La 42esima edizione della manifestazione che puntualmente ogni anno coinvolge Parigi si svolgerà nella terza decade di ottobre.  Interesserà siti prestigiosi ospitata sia all'interno del Grand Palais sia fuori le mura, presso altri luoghi di pregio disseminati lungo il tessuto urbano della capitale di Francia. L'evento inaugurale che darà il via alla kermesse d'arte è in data martedì 20 ottobre, e coinvolgerà, in primo luogo, la giovane fiera Officielle che, già lanciata nel 2014, affiancherà regolarmente la Fiac. Officielle avrà luogo all'interno degli spazi dei Docks-Cité de la Mode et du Design, aprendo i battenti al pubblico dal mercoledì 21 alla domenica 25 ottobre.

Fiac, invece, inaugurerà il mercoledì 21 ottobre coinvolgendo in primis il Grand Palais che ospiterà i lavori di artisti internazionali, rappresentati da circa 170 gallerie provenienti da 22 nazioni. Nei giorni a seguire prenderanno il via gli eventi collaterali nelle varie sedi: il dominio del Louvre dedicherà un programma di performances allo spettacolo interessando danza, musica e teatro; le Jardin des Tuileries ospiterà opere da esterno e il padiglione Cinéphémère, collocato appositamente per la proiezione dei film d'artista; la Place Vendôme sarà interessata da un'installazione urbana a carattere monumentale; le rive della Senna, in adiacenza a Les Berges de Seine, offriranno installazioni sonore; il Musée de Histoire Naturelle destinerà i suoi spazi a un ciclo di conferenze ed esposizioni: le Jardin des Plants proporrà una serie di opere ed installazioni sparse tra i giardini; e, infine, introdotta per la prima volta quest'anno, anche la Maison de la Radio che presenterà un programma di opere sonore. La Fiac sarà visitabile al pubblico a partire dal giovedì 22 alla domenica 25 ottobre.

Arte moderna e contemporanea, dunque, che vede aderire le più note gallerie d'arte, ma particolare attenzione è rivolta all'arte emergente che sarà presentata all'interno del Grand Palais, nel settore Lafayette, gruppo aziendale che, fin dal 2009, sostenendo la partecipazione di giovani gallerie selezionate da un comitato scientifico è partner ufficiale della Fiac.

Altro partner che conferma la sua azione a sostegno dell'arte contemporanea è Swarovsky, azienda austriaca già impegnata con prestigiose istituzioni quali la Biennale di Venezia, il museo Palais de Tokyo di Parigi, la Whitechapel di Londra. Per il secondo anno consecutivo la sua collaborazione con la Fiac: sostiene qui il lavoro dell'artista Wu Tsang che esporrà un'opera della serie 'Progetti Speciali' sul balcone d'onore del Grand Palais.

Infine, la presenza delle maggiori istituzioni culturali collocate in prossimità delle sponde della Senna, trova nell'azienda Batobus un altro partner ufficiale che disporrà numerose navette fluviali, offrendo passaggi ai visitatori muniti dei biglietti d'ingresso della fiera. Si consentono in tal modo non solo facili accessi alle manifestazioni fieristiche ma anche veloci approdi ai diversi musei adiacenti alla Senna. Nasce in tal modo l'idea di Musées en Seine, una serie d'istituzioni culturali facilmente connesse l'una all'altra grazie alla navigabilità del fiume.

 

Pubblicato in Arte
Stefania Brugnaletti

Sito web: www.awish.it

Architetto e curatrice di progetti di valorizzazione artistica. Fondatrice di a Wish Consultancy agenzia internazionale offre servizi di consulenza nel settore della creatività (architettura-artecontemporanea-moda). E' persona Interculturale plurilingue orientata verso nuovi indirizzi di ricerca. Esperta consulente d'arte è autrice di testi.

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI