Art Ornamento dal 26 settembre a Roma

Anche quest’anno Alternatives, galleria romana impegnata nella promozione e diffusione del gioiello contemporaneo, propone un’esposizione dall’emblematico titolo Art Ornamento. A cura di Doris Maninger e Lucia Massei, dal 26 settembre fino al 17 ottobre 2009 presso l'ALTERNATIVES Gallery, in via D'Ascanio 19 a Roma, saranno in mostra...

 

Anche quest’anno Alternatives, galleria romana impegnata nella promozione e diffusione del gioiello contemporaneo, propone un’esposizione dall’emblematico titolo Art Ornamento.

A cura di Doris Maninger e Lucia Massei, dal 26 settembre fino al 17 ottobre 2009 presso l'ALTERNATIVES Gallery, in via D'Ascanio 19 a Roma, saranno in mostra i lavori di undici ex-studenti di Alchimia, una delle più prestigiose e sperimentali scuole di gioielleria contemporanea in territorio non solo italiano.

 

 

Eugenia - Art OrnamentoGli artisti, provenienti da tutto il mondo (Daniela Bensason, Marianne Casmose Denning, Marina Elenskaya, Katie Gruber, Eugenia Ingegno, Michelle Kraemer, Geri Nishi, Angela O’Keefe, Young-Bin Park,Camilla Teglio, Anne Wiedau), sono stati guidati nel loro percorso di ricerca dal celebre orafo tedesco Manfred Bischoff, sensibile osservatore degli aspetti contraddittori ed enigmatici della vita quotidiana, interpretati in chiave ironica e dissacratoria, leggera ma pregnante e mai banale.

 

Non meri accessori decorativi, questi gioielli si definiscono come ricerche sul circuito di relazioni che intercorrono tra il corpo e la sua immagine, tra produzione industriale e tecniche tradizionali, tra erotismo ostentato ed essenzialità delle forme, tra ciò che comunemente è definito “prezioso” e materiali considerati di scarto.

 

E’ una riflessione sul passare del tempo, sul destino di quello che decidiamo di lasciare da parte ciò che affiora, per esempio, nei lavori di Eugenia Ingegno, che fonde in metalli preziosi impronte di frammenti di cornici barocche, teiere fin de siècle e ringhiere di balconi.

 

Molteplici i quesiti aperti dall’uso d’idiomi diversi, relativi alle culture di provenienza, come nei gioielli della russa Marina Elenskaja, che attualizza e dissacra l’iconografia religiosa del suo Paese e in quelli della coreana Young-Bin Park che gioca con i classici “attributi” del lusso creando spille con scialli e vasche da bagno in resina, o nella produzione della nippo-canadese Geri Nishi, che rinvia al discorso dei prodotti industriali massificati creando gioielli a forma di gelato in cemento e argento.

 

Presentando lavori molto diversi per stile e per contenuti concettuali, l’esposizione si propone di dar conto in maniera trasversale delle ultime ricerche nel campo dell’arte orafa sperimentale, ormai consapevole di rappresentare un pezzo importante della società contemporanea e dei suoi costumi.

 

Per Info: tel.+39 06 68308233 - www.alternatives.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Pubblicato in Arte

Altro in questa categoria:

Fotonews

Premio Socrate 2021

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI