Ceci n’est pas une maison : THEATRE(HOME)INTERACTIVE

Ceci n’est pas une maison : THEATRE(HOME)INTERACTIVE
Una casa nella casa dove interagire “normalmente” con le opere d’arte. È l’idea che Vincenzo Marsiglia ha realizzato per Casa Sponge nel suo “THEATRE(HOME)INTERACTIVE” a cura di Federica Mariani.

Da sabato 7 febbraio a domenica 15 marzo, lo spazio artistico marchigiano di Pergola, in provincia di Pesaro-Urbino, presenta per la sua settima stagione espositiva “Inneres auge / Visione contemporanea” l’opera immersiva di Vincenzo Marsiglia.

Casa Sponge, grazie all’intervento dell’artista si trasforma in un teatro atipico in cui la tecnologia e le espressioni umane si fondono in un gioco di scambio di ruoli. Se di solito è l’ambiente circostante a influenzare lo stato d’animo di un individuo, Marsiglia capovolge il concetto creando un’opera, esposta per la prima volta, “Moods colored”: una tenda interattiva che, a seconda dello stato d’animo dello spettatore, interviene sull’ambiente domestico cambiando di colore.

Vincenzo Marsiglia ha raggiunto una fama internazionale attraverso un lavoro meticoloso e innovativo in cui coniuga passato e presente, fino ad abbinare  l’elemento classico, quasi accademico, con le tecnologie contemporanee e le sue declinazioni. Opere tecnologicamente mutate e mutanti per instaurare un dialogo attivo con il pubblico. Un’interazione necessaria, inevitabile, che si innescata attraversando gli ambienti di questa abitazione particolare, in cui le persone sono allo stesso tempo spettatori e attori.  

Lo sguardo si doppia, si moltiplica e si frammenta in opere quali “Mirror of introspection”: da una parte si ha l’occhio umano del pubblico che percepisce la propria immagine attraverso una serie di specchi intagliati e di un iPad - in cui questa viene rielaborata in una tessitura di stelle digitali, pixel colorati e rumori animati tramite un’applicazione - e dall’altra quello tecnologico, ovvero la webcam dell’iPad che riprende il fruitore, rimandandogli un’altra “visione” di sé stesso proeittata su un elemento in feltro. La percezione dell’immagine viene ulteriormente amplificata e veicolata in tempo reale sui social network di Sponge ArteContemporanea. Non un gioco meramente narcisistico, anche se nelle opere di Marsiglia l’elemento ludico è presente, ma un invito alla riflessione, nel senso filosofico, sollecitato dal fenomeno fisico omonimo.

Essere e apparire nell’era dei social network. Un campo d’indagine che affascina l’artista: lo spettatore diventa cosí sia parte integrante dell’opera d’arte che a sua volta un “oggetto” da guardare, non solo nella dimensione reale della casa/teatro ma anche in quella virutale della Rete.

Gli strumenti tecnologici, presenti nelle ultime serie dei lavori di Vincenzo Marsiglia, sono affiancati ad opere elaborate partendo da altri materiali quali il tessuto, il feltro e la ceramica, in cui si ritrova la “Unità Marsiglia”: la stella a quattro punte, un simbolo utilizzato in composizioni seriali e astratte, ritmiche e modulari. 

“THEATRE(HOME)INTERACTIVE” è una mostra che mira ad azzerare la distanza tra visitatore e opere, puntando sull’interazione e sulla diversa percezione dell’immagine sia statica che in continuo mutamento. Casa Sponge e il lavoro di Vincenzo Marsiglia si alimenteranno a vicenda, non solo fisicamente, tramite l’energia elettrica necessaria a far funzionare le opere, ma anche umanamente grazie alle reazioni degli spettatori. 

Pubblicato in Arte
Cristina Biordi

Giornalista professionista, documentarista, curatrice di mostre, appassionata ed esperta d’arte, cinema, teatro, letteratura, fotografia, enogastronomia, con 15 anni d’esperienza nel settore dell’energia e dell’ecologia. Ovvero: è terribilmente curiosa! Dalla Città Eterna si è trasferita nella Ville Lumière, dove è titolare dell’agenzia Labi communication, e come Joséphine Baker ha due amori: l’Italia e Paris. 

Fotonews

Green pass, in migliaia a Roma contro l'obbligo

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI