“Cherchez la femme"

Il Museo d’Arte Moderna “Mario Rimoldi” delle Regole d’Ampezzo prosegue, nella stagione invernale 2010-2011, il proprio progetto di creazione di percorsi tematici all’interno della collezione permanente, cominciato quest’estate con il percorso musicale “Il filo rosso della musica”.

 

CHERCHEZ_LA_FEMME_Il Museo d’Arte Moderna “Mario Rimoldi” delle Regole d’Ampezzo prosegue, nella stagione invernale 2010-2011, il proprio progetto di creazione di percorsi tematici all’interno della collezione permanente, cominciato quest’estate con il percorso musicale “Il filo rosso della musica”. Attraverso circa 30 opere di autori italiani che hanno dedicato alla donna opere di grande intensità psicologica ed emotiva, si è voluto offrire uno sguardo sulla rappresentazione del femminile senza monotonie tematiche o stilistiche, ma con una grande varietà formale, con opere che affascinano ed immergono lo spettatore in una realtà che è quella italiana della prima metà del Novecento, di cui la collezione del Museo offre una straordinaria e quanto mai esaustiva testimonianza. Da Campigli a Sironi, da Carrà a Casorati, fino a de Chirico, Mafai, Marussig, Carena e molti altri.

L’attività  del Museo si intreccerà ancora una volta con il programma invernale del Festival Dino Ciani attraverso due concerti che si terranno all’interno delle sale del museo, in cui verranno suonati brani di musiciste donne.



Periodo: dicembre 2010 - aprile 2011
Titolo: Cherchez la femme. Le figure femminili nella collezione del Museo “Mario Rimoldi”
Mostra curata da Alessandra de Bigontina
Luogo: Museo d’Arte Moderna “Mario Rimoldi” delle Regole d’Ampezzo
Corso Italia, 69  - Cortina d’Ampezzo
Orari: 10.00-12.30 e 16.00-20.00 tutti i giorni


{{google}}
Pubblicato in Arte

Fotonews

Premio Guido Carli 2021

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI