Emilio Greco. I fili segreti dell’armonia

Presso la Sala dei Priori di Palazzo Vecchio a San Gemini, è stata inaugurata, nell’ambito delle manifestazioni della XL edizione della Giostra dell’Arme, la mostra “Emilio Greco. I fili segreti dell’armonia”, omaggio al grande maestro siciliano (Catania 1913 - Roma 1995) a cento anni dalla sua nascita.

Emilio-Greco-fili-segreti-armonia

Presso la Sala dei Priori di Palazzo Vecchio a San Gemini, è stata inaugurata, nell’ambito delle manifestazioni della XL edizione della Giostra dell’Arme, la mostra “Emilio Greco. I fili segreti dell’armonia”, omaggio al grande maestro siciliano (Catania 1913 - Roma 1995) a cento anni dalla sua nascita.

Emilio Greco è stato esponente di spicco della stagione creativa del secondo dopoguerra romano, accanto a Guttuso, Mafai, Fazzini, Mirko, Leoncillo e altri. Lontano dalle vivaci polemiche tra realisti e astrattisti e consapevolmente fedele a un linguaggio figurativo, intimamente vissuto, raggiunge presto il successo affe5rmandosi come scultore, disegnatore, incisore e litografo.

La sua opera, caratterizzata dall’attenzione all’antico e alla tradizione, si è concretizzata nella creazione di uno stereotipo moderno della classicità.

La mostra di San Gemini propone una trentina di opere tra incisioni, disegni, bassorilievi e sculture, provenienti dagli Archivi Emilio Greco, dalla Collezione dell’Accademia Nazionale di San Luca e da collezioni private. “Un viaggio all’interno dell’orizzonte creativo di Greco e dei temi a lui più cari: nudi e ritratti femminili, nutriti di profondi riferimenti alla cultura classica e rinascimentale, figure di amanti, danzatrici, bagnanti e atleti, ma anche riflessioni sul Sacro, come il bozzetto per il ‘Monumento a papa Giovanni XXIII’, inaugurato in San Pietro nel 1967, successivamente alla significativa commissione delle porte bronzee della Cattedrale di Orvieto”. Il percorso espositivo è integrato dalla riproduzione di materiale audio - video, preziosa testimonianza del percorso umano e professionale dell’artista.

L’esposizione, promossa dall’Ente Giostra in collaborazione con gli Archivi Emilio Greco, si inserisce nel fitto calendario delle celebrazioni del centenario della nascita del maestro, in corso e di prossima apertura, a Orvieto, Chieti, Roma e Londra.

L’iniziativa, premiata con la Medaglia del Presidente della Repubblica e patrocinata da Regione Umbria, Provincia e Università per Stranieri di Perugia, Provincia e Camera di Commercio di Terni, Comune di San Gemini e dalla Società Dante Alighieri, è aperta per  tutta la durata della Giostra dell’Arme, fino al 13 ottobre.

Per l’occasione è stato pubblicato un catalogo illustrato, con testi di Alessandro Masi, Chiara Barbato e Antonella Greco.

Alberto Esposito

 

Pubblicato in Arte

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI