“Giacomo Balla e il futurismo italiano” alla Casa d’Aste Babuino

"La Stanza" di Giacomo Balla "La Stanza" di Giacomo Balla
Si svolgerà martedì 5 giugno 2018 alle 19 presso la casa d’’Aste Babuino - via dei Greci 2/A- a Roma la conferenza “Giacomo Balla e il futurismo italiano”. Interverranno Elena Gigli, direttrice dell’Archivio Balla, a Antonio De Crescenzo, amministratore della Casa d’Aste Babuino.

«Noi futuristi, Balla e Depero, vogliamo realizzare questa fusione totale per ricostruire l’universo rallegrandolo, cioè ricreandolo integralmente…» (La ricostruzione futurista dell’universo, in Manifesto del futurismo, 1915)

In occasione della vendita all’asta della Stanza di Giacomo Balla - prevista per giovedì 7 giugno 2018 alle ore 15 -  la Casa d’Aste Babuino organizza un incontro - ad ingresso libero - di approfondimento sulla figura di Giacomo Balla (Torino, 1871-Roma, 1958) nell’ambito del futurismo italiano.

Nella sede romana varrà esposta una parte degli arredi realizzati da Giacomo Balla per la casa di via Oslavia 34/b, in cui l’artista abitò negli ultimi trent’anni di vita.

Verrà proiettato il film-documentario Balla et le Futurisme (1972), realizzato dal regista Jack Clemente e premiato con il Leone d’Argento alla Biennale di Venezia nella sezione “Film d’arte.

Jack Clemente (Novara, 1926-Milano, 1974) è stato sperimentatore ed artista d’avanguardia. Ha spaziato dall’astrattismo lirico alla relazione fra materia e spazio ed ha lavorato su materiali “poveri” come la corda, la juta, il legno. A partire dal 1969 avvia una collaborazione con la televisione francese e tedesca, realizzando una serie di documentari su protagonisti della pittura e della musica.  

Elena Gigli è una fra i massimi esperti dell’arte di Giacomo Balla, a cui ha dedicato i suoi studi universitari. Direttrice dell’Archivio Balla, ha curato numerose mostre monografiche del grande maestro futurista.

Antonio De Crescenzo, erede di ben tre generazioni di battitori d’asta italiani, è amministratore unico della Casa d’Aste Babuino, che, da oltre quarant’anni, gestisce una consolidata attività di vendite all’asta nel cuore di Roma. 

 

 

 

     

 

Pubblicato in Arte

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI