Il Cerchio e la Shoah

Martedì 25 gennaio 2011 alle ore 17.00 presso la Sala Santa Rita in Via Montanara, 8 a Roma, verrà inaugurata la mostra personale itinerante dell’artista Giorgio Sorel, intitolata “Il Cerchio e la Shoah”. L'evento, organizzato dal 24 gennaio al 31 gennaio 2011 che, rientra nelle iniziative collegate alla “Giornata della Memoria”, si avvale del Patrocinio dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI), , della Fondazione di Piacenza e Vigevano e della Friends of the Johns Hopkins University.
 
IL_CERCHIO_E_LA_SHOAHMartedì 25 gennaio 2011 alle ore 17.00 presso la Sala Santa Rita in Via Montanara, 8 a Roma, verrà inaugurata la mostra personale itinerante dell’artista Giorgio Sorel, intitolata “Il Cerchio e la Shoah”.
L'evento, organizzato dal 24 gennaio al 31 gennaio 2011 che, rientra nelle iniziative collegate alla “Giornata della Memoria”, si avvale del Patrocinio dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI), , della Fondazione di Piacenza e Vigevano e della Friends of the Johns Hopkins University.
Forte simbolismo e cruda immediatezza appartengono alle opere di Giorgio Sorel, artista di grande intensità umana ed espressiva.
Quelle esposte, sono opere scelte che raccontano, ricordano, urlano, l’immane tragedia della Shoah, genocidio ebraico della Seconda Guerra Mondiale. Elemento conduttore della poesia di Sorel, il Cerchio; elemento simbolico di unione ma anche di ammonimento perché il Cerchio rappresenta la ciclicità propria della storia, in questo caso sua testimonianza di un capitolo nero e inenarrabile.
Volti stilizzati, severe, spezzate figure umane denunciano lo smarrimento, l’orrore della realtà accaduta, il silenzio di grida inascoltate attraverso una matericità mai banale e sapientemente equilibrata. Neri, rossi e bianchi sono i colori che sfumano e intensificano le emozioni e i significati che appartengono alla tragedia storica della Shoah, tragico sterminio compiuto dal regime nazista ai danni di un intero popolo.
Un’occasione per riflettere sulla pagina più triste della storia del Ventesimo Secolo e per non dimenticare mai.


Giorgio Sorel nasce a Bologna nel 1939 e attualmente risiede e lavora in provincia di Piacenza. Artista intenso e drammatico affronta da sempre con grande passione e sensibilità tematiche legate all’Uomo e all’Esistenza; tematiche toccanti fronteggiate con piglio espressivo ed espressionista sulla condizione dell’umana solitudine e sui grandi eventi che hanno segnato la storia.
 

{{google}}
Pubblicato in Arte

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI