Il "Fate Presto" del Mattino versione Warhol in mostra con altre 80 opere

 Con circa 80 opere - fra dipinti, disegni, stampe, fotografie, sculture, film, video e televisione - basate in larga misura sulle notizie dei tabloid, il pubblico può scoprire l'ossessione per il lato sensazionale dei media contemporanei che caratterizzo' tutta la carriera dell'artista piu' noto della pop art americana.

fate-presto-wharol

Con circa 80 opere - fra dipinti, disegni, stampe, fotografie, sculture, film, video e televisione - basate in larga misura sulle notizie dei tabloid, il pubblico può scoprire l'ossessione per il lato sensazionale dei media contemporanei che caratterizzo' tutta la carriera dell'artista piu' noto della pop art americana.
Sono posti a confronto lavori eseguiti con tecniche e supporti diversi per mostrare come Warhol ritagliava, alterava, oscurava e riordinava i testi e le immagini originali, sottolineando il suo ruolo sia di editore che di autore. Ad aprire l'esposizione sono i primi disegni dell'artista e opere-titolo dipinte a mano su tela tra gli anni Cinquanta e Sessanta, basate su tabloid da supermercato. Ponendo sullo stesso piano il gossip (con soggetti come la principessa Margaret d'Inghilterra o la cantante pop Madonna) e gli eventi catastrofici (dai disastri aerei ai terremoti), Warhol ha rivelato la mercificazione delle passioni e delle catastrofi della vita contemporanea operata dalla cronaca. Per estensione, ha coinvolto anche il lettore come consumatore di notizie. Le sue opere-titolo permettono anche di seguire il grande cambiamento tecnologico intervenuto nella presentazione delle notizie da parte dei media, dalla pagina stampata alla televisione.
Il percorso espositivo si conclude con le opere degli anni Ottanta, realizzate in collaborazione con i piu' giovani artisti graffitisti Keith Haring e Jean-Michel Basquiat. La tappa italiana di questa rassegna itinerante e' fondamentale per via dell'inclusione del monumentale trittico, "Fate Presto" il piu' grande ed il solo lavoro di Warhol che abbia un titolo non inglese. Proviene dalla Reggia di Caserta e riproduce la prima pagina de Il Mattino di Napoli del 23 novembre 1981. E' stato commissionato dal gallerista napoletano Lucio Amelio in occasione del terremoto in Irpinia.
La mostra e' curata da Molly Donovan del dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea della National Gallery of Art di Washington.


Quando: 12 giugno - 9 settembre 2012
Dove: Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea, Viale delle Belle Arti 131, Roma. Ingresso per disabili in via Gramsci 73
Orario: martedì - domenica dalle 9.30 alle 19.00 (la biglietteria chiude alle 18.45). Chiuso il lunedì

Foto Monica Palermo

 

  • 'Warhol: Headlines'
  • Autore: Monica Palermo
  • 'Warhol: Headlines'
  • Autore: Monica Palermo

Pubblicato in Arte
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Fotonews

Premio Socrate 2021

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI