Il Guggenheim. L'avanguardia americana 1945–1980

  Dalle collezioni del Solomon R. Guggenheim Museum di New York e della Peggy Guggenheim Collection di Venezia arrivano a Roma, al Palazzo delle Esposizioni, parte dei capolavori che Solomon e Peggy Guggenheim, zio e nipote, cercarono e acquistarono nel corso di una vita.

Jackson-Pollock-numero-18

Dalle collezioni del Solomon R. Guggenheim Museum di New York e della Peggy Guggenheim Collection di Venezia arrivano a Roma, al Palazzo delle Esposizioni, parte dei capolavori che Solomon e Peggy Guggenheim, zio e nipote, cercarono e acquistarono nel corso di una vita.

La storia del Guggenheim Museum è essenzialmente la storia di collezioni private diversissime fra loro che, attraverso il lavoro dei vari direttori e curatori succedutisi, formano oggi un’unica collezione che spazia dalla fine del diciannovesimo secolo fino ai giorni d’oggi. Ma è anche la storia della straordinaria metamorfosi da collezione privata a museo pubblico che inizia nel 1937, quando Solomon R. Guggenheim crea la fondazione con lo scopo di esibire pubblicamente e conservare le sue opere d’arte. Le successive aggiunte di collezioni private, come quelle di Peggy Guggenheim, Justin K. Tannhauser, Karl Nierendorf o Giuseppe Panza di Biumo, hanno permesso l’evoluzione da un museo dedicato esclusivamente all’arte non oggettiva ad un più vasto museo, nel quale la storia del modernismo e quella dell’avanguardia artistica – benché con alcune preferenze marcate sono ampiamente documentate.

La mostra prende le mosse dagli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale, quando gli Stati Uniti si affermarono come centro globale dell’arte moderna e l’ascesa dell’Espressionismo astratto iniziò ad attrarre l’attenzione internazionale su una cerchia di artisti attivi a New York. Una mostra che rappresenta un viaggio virtuale attraverso la storia dell’arte moderna, partendo dalla fine del diciannovesimo secolo per abbracciare le varie correnti artistiche del ventesimo. Claude Monet, Edouard Manet, Georges Braque, Henri Matisse, Pablo Picasso, Vasily Kandinsky, Robert Delaunay, Piet Mondrian, Fernand Léger, Joan Miró, Jackson Pollock, Marc Rothko, Andy Warhol (solo per citarne alcuni) sono fra gli oltre cinquanta autori rappresentati in mostra con una serie di capolavori, spesso a documentare le varie fasi della carriera e ad accompagnare il visitatore attraverso un vero e proprio viaggio per capolavori nella storia dell’arte del Novecento. Un viaggio emozionante da ricordare, grazie anche al catalogo, edito dalla Guggenheim Foundation e curato da Enzo Siciliano. La mostra - organizzata da The Solomon R. Guggenheim Foundation, New York in collaborazione con Azienda Speciale Palaexpo e MondoMostre - è un appuntamento imperdibile per chi ama l’arte del Novecento.

INFO

Luogo: Palazzo delle Esposizioni
Curatori: Lauren Hinkson
Dal 07 Febbraio 2012 al 06 Maggio 2012
Costo del biglietto: intero € 10; ridotto € 8,50; scuole € 4,00 per studente dal martedì al venerdì (esclusi i festivi)

www.palazzoesposizioni.it

Pubblicato in Arte

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI