“Konzeptmontage” di Hubert Kostner: il paesaggio innevato ferito

 “Konzeptmontage” di Hubert Kostner: il paesaggio innevato ferito
Il 5 giugno 2015, alle ore 17, verrà inaugurata l’esposizione “Konzeptmontage” di Hubert Kostner presso Museion, museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano.

Nell’inverno alpino i pendii sono innevati. Neve bianca, candida. Ma non intatta. Un reticolo di linee, tracce e solchi la percorre: sono i segni lasciati dagli sciatori. Si ispira a questa visione di paesaggio alpino “segnato” Konzeptmontage, il nuovo progetto per la Project Room di Museion dell’artista Hubert Kostner (Bressanone, 1971). La mostra propone una visione del panorama innevato tracciato e in un certo senso “ferito” dal passaggio umano. Da sempre Hubert Kostner si confronta con il panorama montano, le sue tradizioni, la sua storia e il suo presente – il progetto di Museion rientra in questa ricerca dell’artista.

In occasione della mostra verrà pubblicato un journal con un testo in tre lingue di Robert Prosser.

Hubert Kostner, uno degli artisti più attivi che l’Alto Adige ci abbia donato negli ultimi tempi, vive a Castelrotto, una delle roccaforti del turismo altoatesino. Nei suoi lavori Kostner prende spunto dall’ambiente che lo circonda. Da più di cento anni esso viene immancabilmente presentato in migliaia di immagini, che si tratti di cartoline, di libri illustrati o di riprese cinematografiche, nella sua bellezza apparentemente intatta. I media provvedono a diffondere e consolidare un colossale cliché, in base al quale il paesaggio funge da specchio di una vita e di un’esperienza genuine, e così lo sfruttamento tecnologico del paesaggio stesso operato dall’industria del turismo, uno sfruttamento spesso brutale, viene occultato. Guardare e vivere il paesaggio senza lasciarsi influenzare da tali immagini è difficile se non impossibile, eppure è proprio questo che Kostner vuole consentire a se stesso e a noi osservatori. Si tratta di porre sul tappeto una questione simbolica, che investe le piramidi di Giza e il Grand Canyon, Parigi, Venezia o Roma. Kostner la imposta semplicemente a partire dal punto che conosce meglio e per il quale sa dunque meglio distinguere le giuste interpretazioni da quelle sbagliate.

 

Pubblicato in Arte

Fotonews

Proteste lavoratori Alitalia

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI