La Chiesa Stella Maris di Capo Portiere (LT) ricorda il maestro Luigi Passeri

La Chiesa Stella Maris di Capo Portiere (LT) ricorda il maestro Luigi Passeri
La Chiesa Stella Maris di Capo Portiere (Lido di Latina), in occasione delle celebrazioni per l’Assunzione al Cielo di Maria Vergine, dall’11 al 19 agosto renderà omaggio al pittore Luigi Passeri (Priverno 1935 - Roma 2017) con una esposizione, all’interno del complesso parrocchiale,  dei bozzetti preparatori dei dipinti che arredano la Chiesa realizzati su commissione dal 2010 al 2012 dal Maestro: il catino absidale, la Via Crucis e la pala d’altare dedicata a San Pio da Pietralcina.

L’esposizione è organizzata dai familiari dell’artista a cura di Simona Cesari che sottolinea, tra l’altro, “il suo grande talento di maestro della luce, componente essenziale delle sue opere, e di raffinato interprete di paesaggi, figure e forme”.

Lo “stile” di Luigi Passeri, una delle figure più vive e significanti nella figurazione italiana contemporanea, è caratterizzato dalla necessità di accentuare i risalti cromatici della raffigurazione attraverso aperture alla luce e ricerca delle vibrazioni luministiche.

Sia il grande dipinto dell’abside dedicato alla Vergine Stella Maris, di 7 metri d’altezza per 5,50 metri di larghezza, nel quale la figura di Maria sembra “creata” da luce, terrena e divina, che si irradia nello spazio pittorico per mettere in evidenza tutte le componenti la raffigurazione, sia le 15 Stazioni della Via Crucis, caratterizzate da semplicità e essenzialità della composizione, sia il dipinto dedicato a Padre Pio colpiscono l’osservatore per il rigore compositivo, la ricchezza cromatica e  la trattazione dinamica e sintetica delle figure a testimonianza del particolare lessico del Maestro incentrato sulla lezione dell’Impressionismo e sul dinamismo del Futurismo.

Dai “bozzetti” in esposizione appare evidente che il preziosismo  materico, in queste opere appena accennato, è l’elemento indispensabile per conferire forza evocativa ed emozionale alle immagini che, partendo da un dato naturale, lo trascendono fino a dilatarne i termini e il senso lasciando al colore il valore di allusione. (Nella foto “L’istituzione dell’Eucarestia).

Pubblicato in Arte
Alberto Esposito

Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei Pubblicisti del Lazio da Marzo 2004.
Si occupa di montaggio, postproduzione, dirette televisive, registrazioni in studio, editing audio e video.
Collabora ed ha collaborato con diversi quotidiani tra cui Italia Sera, La voce e Il Romanista

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI