Memorie Urbane, il festival di street art

Sul litorale pontino le onde hanno portato una bottiglia piena di vernice rossa. È questo il simbolo scelto dagli organizzatori per la seconda edizione di “Memorie Urbane”, il festival di street art che, dal 20 aprile al 30 maggio, presenterà a Gaeta e a Terracina alcuni dei maggiori esponenti della scena internazionale dell’arte urbana.

Alice-Pasquini

Sul litorale pontino le onde hanno portato una bottiglia piena di vernice rossa. È questo il simbolo scelto dagli organizzatori per la seconda edizione di “Memorie Urbane”, il festival di street art che, dal 20 aprile al 30 maggio, presenterà a Gaeta e a Terracina alcuni dei maggiori esponenti della scena internazionale dell’arte urbana. 12 artisti - Alice Pasquini (vedi foto), Borondo, DALeast, Faith47, Hyuro, Lucamaleonte, Malabrocca, Martina Merlini, Moneyless, Domenico Romeo, Sam3, Sbagliato - si alterneranno per le strade delle due cittadine colorando e trasformando luoghi e superfici non abitualmente utilizzati per ospitare interventi artistici. “Memorie Urbane”, evento nato a Gaeta nel 2012 da un’idea di Davide Rossillo, presidente di Turismo Creativo, si innesta in un panorama storico-artistico notevole come quello della Riviera d’Ulisse, per creare un’ideale continuità tra testimonianze artistiche del passato e arte contemporanea. Quest’anno il festival si apre a una nuova città, Terracina, con l’obiettivo di coinvolgere nel tempo un sempre maggior numero di nuclei urbani del litorale laziale. Durante i due mesi i 12 artisti lavoreranno nelle strade per creare delle opere uniche, ideate in esclusiva per la manifestazione, che tracceranno nuovi percorsi all’interno dello spazio cittadino, in totale immersione con l’ambiente e con le persone che fanno loro da cornice. In contemporanea con gli interventi degli artisti si svolgeranno numerosi appuntamenti collaterali: un workshop, una sezione “Conference” che prevede una serie di seminari gratuiti per animare il dibattito sulle arti urbane contemporanee, un concorso web, le proiezioni dei film “Exit Through The Gift Shop” di Banksy e “Woman Are Heroes” di JR, diversi concerti ed eventi serali in differenti location delle due città coinvolte. “Memorie Urbane” non è solo un dialogo tra presente e passato, tra arte e spazi pubblici, ma anche tra realtà variegate che collaborano per la sua realizzazione: Turismo Creativo, associazione ideatrice e produttrice del festival, Ziguline.it, magazine online di arte e cultura, WALLS, associazione romana da sempre impegnata nella diffusione dell’Arte Urbana, 999 Contemporary Gallery, project space concepito per sperimentare in ambiente galleristico le pratiche di arte visiva urbana contemporanea e infine KOOK Artgency, agenzia di comunicazione aconvenzionale.

 Cristina Biordi

Pubblicato in Arte

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI