Natale 2015: torna la XXXVI Mostra del Presepe a Grottaglie

Natale 2015: torna la XXXVI Mostra del Presepe a Grottaglie
La rassegna espositiva sulla Natività, che rende onore a Grottaglie oltre i confini pugliesi, giunge alla sua 36esima edizione, 6 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016 presso il Castello Episcopio. Nell’ambito della rassegna è allestita una sezione speciale dedicata a “La Via dell’Angelo”.

Natale si avvicina e Grottaglie, come da tradizione consolidata negli anni, è pronta ad accogliere il consueto ed apprezzato appuntamento del periodo natalizio. Torna anche quest’anno la Mostra del Presepe in ceramica al Castello Episcopio, giunta ormai alla sua 36esima edizione. La rassegna espositiva, quale interpretazione del presepe tra tradizione ed innovazione, vede la partecipazione di artisti ceramisti provenienti da tutta Italia.

La Mostra del Presepe, organizzata dal Comune di Grottaglie, è rivolta, in particolare, alla valorizzazione delle testimonianze storiche dell'arte presepiale. Nata nel 1980 come testimonianza dell'antica tradizione locale, ha attratto numerosi maestri di levatura nazionale ed internazionale, le cui opere sono oggi conservate presso la sezione dei presepi del Museo della Ceramica della città.

Vincitrice della 36esima Mostra del Presepe è l’opera dal titolo Le fiasche del pellegrino dell’artista Angelo Pio De Siati in collaborazione con la Bottega Vestita, che si sono aggiudicati il Premio Unico. Segnalate dalla giuria anche l’opera Ninna Nanna di Èlia Tamigi (Cava de’ Tirreni, Sa), Natività di Gianfranco Morini (Faenza), Tre taciti manti di Vincenzo Del Monaco (Grottaglie, Ta), Protezione di Alessia Allkoci (Grottaglie, Ta) e Presepe nel vaso di Rossella Giannone (Corato). La Mostra del Presepe attrae sempre numerosi maestri presepisti di levatura locale e nazionale. Sono 76 gli artisti partecipanti provenienti dalla Puglia, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana e Veneto.

“Si rinnova il tradizionale appuntamento della Mostra del Presepe, diventato un tratto distintivo della peculiarità artistica e culturale della nostra città - sottolinea Ciro Alabrese, sindaco di Grottaglie – Ormai, quando si parla di Grottaglie, in Italia e non solo, vengono subito in mente l’Arte Ceramica e i Presepi; ed è per tale motivo che l’Amministrazione Comunale intende onorare nel miglior modo possibile questo importante appuntamento in grado di richiamare visitatori e cultori dell’arte presepiale da ogni parte”. Nel corso delle ultime edizioni la Mostra si è caratterizzata per la rappresentazione artistica della Natività, attenta, allo stesso tempo, ai valori cristiani e mistici dell’Evento.

L'assessore alla cultura di Grottaglie, professoressa Maria Pia Ettorre: “I presepi in mostra nella trentaseiesima edizione della rassegna espositiva grottagliese offrono ai visitatori un luogo privilegiato di osservazione della evoluzione interpretativa, attraverso la creazione ceramica, del potente messaggio cristiano in una società inquieta e lacerata. La Natività modellata e rappresentata in modi e forme suggestive, invita a cercare e ritrovare la serenità smarrita”.

Gli artisti partecipanti sono da Grottaglie: Domenico Arces, Paola Badella, Bottega Antonio Fasano, Bottega Vestita, Salvatore e Giuseppe Caraglia, Carpe Diem Ceramiche, Mariarosaria Caramia, Francesca De Felice, Cocci d’Autore, Benedetta Del Monaco, Vincenzo Del Monaco, Angelo Pio De Siati, Ciro Fasano, Annamaria Gerlone, Antonio La Grotta, Alessandro Lenti, Francesco Maggio, Antonio Monteforte, Giuseppe Patronelli, Francesco e Antonio Spagnulo, Massimiliano Quaranta, Giuseppe Russo, Paolo Santoro, Annibale Trani, Liceo Artistico Statale “V. Calò” (7 studenti); da Cisternino (Br) Giulio Marchioli; da Corato (Ba) IISS “Federico II Stupor Mundi” (6 studenti); da Laterza (Ta) IISS “G.B. Vico” (classe V^A); da Taranto Giuseppe Omma; da Triggiano (Ba) Angela Ferrara; da Castellammare di Stabia (Na) Genoveffa Di Maio; da Cava de’ Tirreni (Sa): Antonella Adinolfi, Fulvia Barbuto, Lucia Bisotti, Rita Cafaro, Gabriella Lamberti, Rega Francesca, Adriana Sgobba, Paola Taglè, Èlia Tamigi; da Pontecagnano (Sa) Anna Cascino; da Napoli Annie Rinauro; da Salerno: Antonietta Acciani, Rosa Autilio, Ilaria Di Giacomo, Miriam Gipponi, Biagio Landi, Anna Linguiti, Rosa Tipaldi; da Castel Bolognese (Ra) Gianfranco Budini; da Faenza Gianfranco Morini; da Udine Ariella Cherubini; da Stella (Sv) Gabriele Giacchino; da Castellamonte (To) Maria Teresa Rosa; da Torino Franca Baralis “Nandos”; da Nuoro Salvatore Marras; da Ragusa Alberto Criscione; da Arezzo Andrea Roggi; da Treviso Giovanni Lenti.

Nell’esposizione della XXXVI Mostra del Presepe sono inoltre presenti opere fuori concorso realizzate, con l’uso di materiali diversi dalla ceramica, da Ada Carrieri (pittura, Grottaglie), Michelangelo De Vincentis (foto pietra, Grottaglie), Francesco Gasparro (cartapesta, Bari) e  Giuseppe Palmisano (cartapesta e vetro, Massafra).

Nell’ambito della rassegna è allestita, nella sala degli stemmi del Castello Episcopio, una sezione speciale dedicata al tema mistico-iconografico “La Via dell’Angelo”, quale arricchimento iconografico e concettuale del tema presepistico. La mostra presenta le opere di artisti di fama nazionale ed internazionale (in ordine alfabetico): Enzo Angiuoni (Atripalda), Giuseppe Bonnacorso (Reggio Calabria), Maurizio Carnevali (Lamezia Terme), Luigi Casale (Brescia), Carmelo Conte (Latiano), Lamberto Correggiari (Milano), Vincenzo De Filippis (Grottaglie), Irina Hale (Russia), Antonio Iozzo (Cosenza), Massimiliano Marchese (Bologna), Rita Meo (Padova), Enrico Meo (Reggio Calabria), Oronzo Mastro (Grottaglie), Michele Pomes (Grottaglie), Giusto Sucato (Palermo), Vincenzo Vacca (Grottaglie), Daniel Zanca (Francia), Tonino Zurlo (Ostuni).

La mostra coordinata dal professore Enrico Meo si dispiega, attraverso il linguaggio della pittura e della scultura, in un complesso percorso artistico che aggrega codici espressivi decisi e nutriti nella sfera immaginaria, ispirato alla figura dell’angelo nella postmodernità. 

Pubblicato in Arte

Fotonews

Proteste lavoratori Alitalia

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI