Relatività e Forma: Arte Contemporanea a Cittaducale

Relatività e Forma: Arte Contemporanea a Cittaducale
Nella Sala Teatro di Palazzo della Comunità di Cittaducale (Rieti) venerdì 22 luglio alle ore 17,30, il Sindaco Dott. Roberto Ermini, la storica dell’arte Ida Mitrano e gli artisti Ennio Calabria e Danilo Maestosi illustreranno la mostra d’arte contemporanea “Relatività e Forma” che sarà inaugurata lo stesso giorno alle ore 18,30 nella Sala Mostre di Palazzo Maioli (Piazza del Popolo) di Cittaducale dove sarà allestita, a cura di Ida Mitrano e Rita Pedonesi, l’esposizione.

Il tema della mostra è analizzato attraverso le opere degli artisti Anny Baldissera, Nunzio Bibbò, Ennio Calabria, Antonella Catini, Dario Falasca, Franco Ferrari, Simonetta Gagliano, Stefania Lubrani, Danilo Maestosi, Alfio Mongelli, Mario Moretti, Alessandra Pedonesi, Marilisa Pizzorno, Nino Pollini, Nicola Santarelli e Gianfranco Zaccagnino.

Nel testo in catalogo, Ida Mitrano evidenzia che “Se ciò che è relativo non è assoluto ma è ‘in relazione a’, la forma è ciò che è, o appare tale. Se la relatività apre scenari continuamente mutabili, la forma per sua natura consolida la realtà. Se la relatività nega le certezze, la forma le garantisce o, almeno, le cerca. Se la relatività afferma la soggettività, la forma tende all’oggettività. Eppure non sono in antitesi. Anzi, oggi, per varie ragioni, l’una e l’altra convergono nell’accadere dell’opera. … Un diverso orientamento che cambia di molto il farsi dell’opera, perché la forma, più che pensata, è cercata, perfino aspettata. Un orientamento che nasce dalla necessità di riconnettersi con il mondo che è altra cosa dall’adeguarsi o dall’adattarsi per non rimanerne esclusi. Non un ‘escamotage’ ma una profonda autentica volontà di essere perché l’artista è tale non quando è conforme alla realtà, ma quando il suo guardare al mondo è dentro e oltre la stessa realtà, quando la sua arte contagia la vita dopo esserne stato contagiato”.

E Rita Pedonesi, intervenendo sullo spaesamento che si generà dal relativismo, sottolinea che “Su questa inedita condizione emergono alcune domande: nell’autoreferenzialità che deriva dalla perdita di riferimenti condivisi, può esserci per gli individue una possibilità di orientamento e una nuova ‘relazione’ con il mondo? L’essere ‘spaesati’ può divenire un punto di partenza per essere più liberi, in grado di ri-percepirsi e di riconnettersi alla vita? Penso che la coscienza individuale ‘nuda’, priva quindi di quelle facili e rassicuranti identificazioni che ci condizionano, possa predisporsi, di fatto, all’ascolta di quella misteriosa circolarità tra ‘mente-cuore-corpo’ e tra ‘dentro e fuori’, e possa quindi determinare in sé un orientamento non programmabile, ‘un senso’, - come nel caso della forma – nel ‘qui ed ora’ del suo accadere: espressione profonda di quella unicità, verità, di cui siamo inconsapevoli portatore, ma che percepiamo in modo vivo, ‘inside’, quando con slancio coraggioso, osiamo verso lo sconosciuto”.

La mostra, allestita nell’ambito della Rassegna d’Arte Contemporanea “L’Arte oggi nel Regno Angioino” promossa e patrocinata dal Comune di Cittaducale, dalla Regione Lazio, dall’Accademia di Belle Arti di Roma e in collaborazione con l’Associazione Culturale Cassiopea a cura di Gustavo Baldissera, resta aperta fino al 31 luglio con orario dalle 18 alle 20 e dalle 21,30 alle 23,30.

Pubblicato in Arte
Alberto Esposito

Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei Pubblicisti del Lazio da Marzo 2004.
Si occupa di montaggio, postproduzione, dirette televisive, registrazioni in studio, editing audio e video.
Collabora ed ha collaborato con diversi quotidiani tra cui Italia Sera, La voce e Il Romanista

Fotonews

Premio Socrate 2021

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI