The Cage, personale di Vincenzo Galluzzo, inaugurata alla Galleria Il Leone

Vincenzo Galluzzo Vincenzo Galluzzo foto Greta Merigiola
Si è svolto sabato 18 giugno 2022 con notevole affluenza di pubblico presso la Galleria d’arte Il Leone - via Aleardo Aleardi, 12 - il vernissage della mostra personale di Vincenzo Galluzzo “The Cage”, a cura di Gianni Dunil e Arianna Fantuzzi.

Alla Galleria d’arte Il Leone in mostra le grandi tele del Maestro siciliano Vincenzo Galluzzo che riflettono sul tema della “gabbia” mentale, fisica e spirituale.

Una mostra “esistenzialista” in quanto, come afferma il noto critico d’arte Daniele Radini Tedeschi - curatore alla Biennale di Venezia - «i quadri diventano finestre munite di inferriate, grate, cesure dove si inframmezza la vista di un quieto dipinto astratto con un reticolo di linee perpendicolari, per lo più di colore nero, che limitano la funzione stessa del pubblico mettendo in scacco il concetto di fruizione. Prima di Galluzzo solo Franco Angeli con i quadri velati e Mimmo Rotella con la serie Blanks (manifesti monocromatici che coprivano i suoi stessi décollage) avevano provato a estromettere l’opera dal quadro, contraddicendo la stessa ispirazione artistica attraverso il filtro disturbante».

L’esposizione, intitolata The Cage - ovverosia “La Gabbia” -, comprende dieci grandi opere dell’artista originario di Porto Empedocle (AG), il quale manifesta una raggiunta maturità estetica in confronto agli esordi, dove invece l’indagine era indirizzata da un lato verso la luce e le sue manifestazioni, dall’altro verso l’evocazione di atmosfere sensibili, quasi tangibili ma rarefatte in direzione di una dissoluzione delle forme.

Gli anni Venti del XXI secolo, con i loro rivolgimenti sociali fra pandemia e guerra, sembrano imporre la necessità di interrogarsi sull’esistenza e V. Galluzzo lo fa instaurando con l’osservatore/osservatrice un «approccio panottico» - per dirla con le parole di D. Radini Tedeschi -, dove il riguardante «smarrisce l’occhio nell’intrico di linee sempre più serrato, cercando una fuga da Alcatraz o perdendosi nelle esplosioni di colore imprigionato».

 

Nel corso della serata i visitatori/visitatrici hanno avuto la possibilità di degustare i vini dell'azienda Casale del Giglio.

The Cage, mostra personale di Vincenzo Galluzzo, a cura di Gianni Dunil e Arianna Fantuzzi, rimarrà aperta al pubblico - ad ingresso libero - presso la Galleria d’arte Il Leone fino a sabato 2 luglio 2022 (dal martedì al sabato ore 10.00 - 13.00 e 16.00 - 19.30; domenica ore 10.00 - 13.00).

 

Pubblicato in Arte

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.