Titanic. L’esposizione

Benvenuti a bordo, augura l’equipaggio, ma quando è sul Titanic che ci si imbarca questa frase mette un po’ i brividi.

Esposizione-Titanic

Benvenuti a bordo, augura l’equipaggio, ma quando è sul Titanic che ci si imbarca questa frase mette un po’ i brividi. Niente paura, oggi il transaltantico è ben ancorato alla Porte de Versailles di Parigi per un’esposizione unica al mondo.

Dal 1° giugno al 15 settembre è possibile attraversare i locali della più famosa nave da crociera, interamente ricostruita, il cui tragico destino fa parte ormai della nostra memoria collettiva. Nella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912, il Titanic, la più grande nave mai costruita al mondo, vero hotel di lusso galleggiante e prodezza tecnologica, naufraga in seguito alla collisione con un iceberg e più di 1500 persone perdono la vita. Oltre un secolo dopo, Parigi rende omaggio a questa tragedia presentando “Titanic. L’esposizione”.

La mostra è realizzata in base ai racconti straordinari di uomini e donne che furono a bordo del leggendario RMS Titanic, delle storie descritte grazie ai più di 280 oggetti recuperati e all’accurata ricostituzione delle cabine della nave. Nelle bacheche il pubblico puó ammirare diversi beni appartenuti ai passeggeri di quello storico viaggio: una boccetta di profumo di un profumiere che si recava a New York per vendere le sue creazioni, della porcellana di Cina con il marchio del fiorone della White Star Line, il cappello di un cuoco o ancora una borsa da viaggio. Grazie a tutti questi oggetti il visitatore stringerà un legame emozionale con le vittime di questa tragedia.

Appena entrato, il pubblico sarà trasportato immediatamente nel 1912. Con una copia fedele della carta d’imbarco dell’epoca alla mano, inizierà il suo viaggio nel tempo alla scoperta della storia del Titanic, dalla sua costruzione a come si svolgeva la vita a bordo, dal suo terribile naufragio alle campagne di recupero in fondo all’oceano. Negli ultimi 18 anni, più di 25 milioni di visitatori hanno visto questa magnifica esposizione nei più grandi musei del mondo, da Chicago a Los Angeles passando per Londra. RMS Titanic è la sola società legalmente autorizzata a recuperare gli oggetti nella zona del naufragio del transatlantico.

Commosso davanti a tanti destini tragici e fantastici, tra cui quello della supestite Dorothy Gibson - attrice di cinema muto che recitó un mese dopo la catastrofe nel film “Saved from the Titanic”, indossando l’abito che portava la notte del naufragio - il visitatore scoprirà i racconti d’eroismo e di umanità illustrati nei giornali di allora, i numerosi oggetti originali e le ricostituzioni sorprendenti dell’arredamento interno del gigante dei mari. Allora, buon viaggio!

Cristina Biordi

Pubblicato in Arte
Cristina Biordi

Giornalista professionista, documentarista, curatrice di mostre, appassionata ed esperta d’arte, cinema, teatro, letteratura, fotografia, enogastronomia, con 15 anni d’esperienza nel settore dell’energia e dell’ecologia. Ovvero: è terribilmente curiosa! Dalla Città Eterna si è trasferita nella Ville Lumière, dove è titolare dell’agenzia Labi communication, e come Joséphine Baker ha due amori: l’Italia e Paris. 

Fotonews

Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI