Tribuna degli Uffizi: inaugurata a Firenze la stazione multimediale per le visite virtuali

Maurizio Molinari e Gonzalo Rodriguez Maurizio Molinari e Gonzalo Rodriguez M. Paoloni © Agr
Presentata oggi la nuova stazione multimediale dedicata alla Tribuna degli Uffizi, ideata e realizzata da Parallelo e donata da Metaenergia, azienda sensibile in qualità di mecenate alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio artistico nazionale.

Collocata lungo il primo Corridoio degli Uffizi, già da domani l’istallazione permetterà ai visitatori del museo di compiere una visita virtuale all’interno della Tribuna, rendendo disponibile anche una serie di informazioni su quello che è considerato un vero e proprio scrigno della Galleria degli Uffizi e della museografia internazionale.

Restaurata e completamente riallestita nel 2012 grazie al contributo dei Friends of Florence, per motivi conservativi da allora la Tribuna è visibile solo dai tre affacci (uno centrale e due laterali), ma non più visitabile all’interno.

In virtù della nuova stazione multimediale, tuttavia sarà possibile entrare virtualmente nell’ambiente ottagonale e ammirare le opere in esso contenute da un punto di vista privilegiato.

La realizzazione del progetto ha comportato sei mesi di lavoro, tempo relativamente breve grazie alla già esistente documentazione informatica che la Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino ha raccolto in questi ultimi anni nei suoi archivi digitali.

“Questo luogo – ha detto Cristina Acidini, Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino – che per ragioni conservative è chiuso, viene restituito alla sua completa visione per la ricchezza e la qualità dei suoi contenuti. Si tratta quindi di un esemplare trasferimento di conoscenza al servizio della fruizione museale per il quale sono particolarmente grata a Metaenergia”.

Afferma a sua volta Antonio Natali, Direttore della Galleria: “La Tribuna, dopo il restauro, è stata inibita al transito dei visitatori per tutelarne il pavimento (che è opera d’arte in sé), sicché il luogo prezioso ha recuperato un’antica sacralità, offrendosi agli occhi di tutti come uno scrigno da godere nel suo complesso. Da oggi però quello che la conservazione ha imposto di guardare da lontano viene restituito a una lettura ravvicinata tramite gli strumenti di una tecnologia avanzata, che risponde anche all’esigenze attuali dell’approccio ai musei”.

“La nostra azienda – ha sottolineato il Presidente di Metaenergia, Maurizio Molinari – dinamica e in forte crescita, fonda il suo sviluppo puntando proprio sulla qualità e l’innovazione. Per questo ha accolto con grande entusiasmo il progetto del Museo Digitale. Un modo straordinario e moderno per promuovere arte, cultura, bellezza e territorio attraverso un’opera innovativa e tecnologicamente avanzata. Mi auguro che diventi un modello da replicare su altre sale, altri musei, altre città, considerando l’immenso patrimonio culturale del nostro Paese”.

La stazione multimediale, il sito e la LIM

Collocata lungo il primo Corridoio della Galleria degli Uffizi, in corrispondenza dell’affaccio principale nella Tribuna, l’istallazione multimediale permette a tutti di compiere una visita virtuale all’interno della Tribuna vivendo un’esperienza immersiva tridimensionale. Grazie a un sistema di avanzatissime tecnologie, è stata possibile la riproduzione in 3D delle 15 sculture presenti  all’interno della Tribuna ottenuta con l’utilizzo di vari scanner a luce strutturata e laser scanner.

Durante la visita virtuale è possibile “inquadrare” una determinata opera d’arte e, con un semplice tocco sull’icona relativa sul touch screen, si apre una scheda con informazioni, immagini e eventuali modelli tridimensionali. La visita virtuale è possibile sia in italiano, sia in inglese. Inoltre l’istallazione offre informazioni relative alla storia e all’architettura della Tribuna.

Da segnalare che da oggi è online il sito web www.tribunadegliuffizi.it, che mette a disposizione dei “navigatori” tutte le informazioni sulla storia, l’architettura e le opere presenti nella Tribuna, e illustra com’è stato realizzato – una sorta di vero e proprio backstage – il progetto donato da Metaenergia.

Infine, facendo tesoro di un’esperienza pluriennale, Parallelo ha realizzato due lezioni su Francesco I de’ Medici e la Tribuna degli Uffizi per lavagne interattive multimediali (LIM) destinate agli studenti delle scuole medie.

La Tribuna degli Uffizi

Compiuta nel 1584, la Tribuna è il primo ambiente aggregato alla Galleria che il granduca Francesco I volle all’ultimo piano degli Uffizi. L’architetto Bernardo Buontalenti, in sintonia col gusto eclettico del suo mecenate, trasfigurò le forme razionali del Rinascimento fondendo natura e artificio. L’interno della sala si presentava come una sorprendente apparizione, con il suo rivestimento in materiali preziosi, a partire dalle quasi seimila valve di conchiglie affogate nella cupola, dorata e poi dipinta con una lacca trasparente rosso cremisi a sfumare verso l’alto.

Sul rivestimento in velluto parimenti cremisi, scaffalature nere e oro, sovrastate da dipinti, esponevano lavori in pietre dure, meraviglie naturali, piccole sculture antiche e moderne. Alla base delle pareti, Jacopo Ligozzi, responsabile della decorazione, ritrasse piante e animali d’aria e d’acqua. Al centro del pavimento, a commesso di marmi policromi, uno stipo ottagonale in pietre dure, oggi perduto, raccoglieva gemme e altre rarità. L’arredo variò nel tempo: dal 1677 entrò la grande statuaria e dagli anni ottanta del Settecento sulle pareti furono esibiti solo dipinti degli autori più illustri. Due porte laterali allinearono la sala a quelle vicine. L’allestimento attuale ha riportato in Tribuna i piccoli marmi antichi e, a campeggiare sul velluto cremisi, una selezione di dipinti nella cui storia collezionistica sia documentata la presenza nel vano principesco.

Il mecenate: Metaenergia S.p.A.

Attiva dal 2009 e presieduta da Maurizio Molinari, Metaenergia è una azienda che opera nel settore della fornitura di energia elettrica e del gas a tutti i livelli target: grandi aziende, piccola e media impresa, residenziale, nonché come ESCO (Energy Service Company) per servizi di efficienza energetica. Oggi Metaenergia è tra i primi operatori nazionali del settore energetico, eroga servizi a oltre 10mila società, conta più di 200 dipendenti e collaboratori (esclusa la rete commerciale). È conforme alle seguenti norme per la commercializzazione di energia elettrica e gas: ISO 9001:2008; ISO 14001:2004 e al documento ACCREDIA RT-09; BS OHSAS 18001:2007 e al documento SINCERT RT-12.  È partner di Fiera Milano S.p.A. e da febbraio 2013 è associata ad Assoelettrica (Confindustria). Metaenergia è inoltre socio fondatore dell’Excellence Club del World Food Programme Italia, iniziativa a cui partecipano aziende italiane ed internazionali, dei più svariati settori, che promuovono insieme progetti di responsabilità sociale d’impresa, finalizzati a migliorare le condizioni alimentari nel mondo.

Pubblicato in Arte

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI