300 milioni di euro: in vendita il palazzo di Scotland Yard

300 milioni di euro: in vendita il palazzo di Scotland Yard
Messo in vendita il palazzo di Scotland Yard, dagli anni Sessanta sede della polizia di Londra, e di questa divenuta simbolo grazie a decine di film. Il prezzo di vendita è di 250 milioni di sterline, più di 300 milioni di euro.

Il prezzo non include lo storico cartellone rotante, che spesso compare anche nelle dirette tv durante le inchieste piu' scottanti, che verra' conservato dalla Metropolitan Police.
Per la stampa britannica il cartello "vendesi" sulla sede inaugurata del 1967 segna "un momento storico", ma l'edificio di 56mila metri quadrati nell'area di Victoria Station e' ormai giudicato obsoleto da una polizia che si trova di fronte a nuove e importanti sfide, come la minaccia del terrorismo e degli jihadisti britannici, lo spaccio di droga in aumento e un numero di reati a sfondo sessuale che non accenna a diminuire. Il palazzo e' ora quindi destinato a ospitare appartamenti residenziali, negozi e uffici, alcuni dei quali con vista su Buckingham Palace, residenza della regina Elisabetta II, e sul parlamento di Westminster. Secondo il Guardian, il Comune potrebbe arrivare a raccogliere piu' di 300 milioni di sterline, circa 370 milioni di euro.
A occuparsi della vendita sara' l'agenzia immobiliare Jones Lang LaSalle. Uno degli agenti che concretamente si occuperanno della vendita ha detto al Guardian che il palazzo "e' come un museo".

Pubblicato in Attualità
Maurizio Riccardi

Sito web: www.maurizioriccardi.it

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.
Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI