A Palermo un giardino dedicato alla Libertà di Stampa

A Palermo un giardino dedicato alla Libertà di Stampa
Sarà inaugurato a Palermo, il prossimo venerdì 25 luglio alle ore 11, il Giardino della Libertà di stampa. L'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Leoluca Orlando, ha accolto una richiesta presentata dal presidente del Gruppo siciliano dell'Unione Nazionale Cronisti Italiani  (Unci), Leone Zingales, e ha deciso di intitolare uno spazio verde della città.

 

L'area scelta si trova tra la via Francesco Crispi, la Prefettura ed il monumento dedicato alle vittime della mafia, in piazza XIII Vittime.

“Il Giardino - ha dichiarato Leone Zingales - vuole ricordare non solo tutti i giornalisti caduti nell'adempiere un dovere fondamentale in una società democratica, quello di informare i cittadini, ma anche il valore della libertà di stampa, protetta dalle maggiori Costituzioni occidentali, indice del livello di democrazia raggiunto e garanzia di trasmissione alle future generazioni di un sapere collettivo ricco di valori positivi condivisi perché sedimentati criticamente nelle coscienze dei cittadini. Prosegue - ha concluso Zingales -  il percorso di legalità del Gruppo siciliano dell'Unci che è cominciato nel 2004 con l'idea di dedicare un albero a tutte le vittime della mafia in un'area a verde di via Crispi e che è poi proseguito nel 2005 con il Giardino della Memoria di Ciaculli e nel 2007 con l'istituzione della Giornata nazionale della Memoria dell'Unione Cronisti dedicata ai giornalisti uccisi dalle mafie e dal terrorismo. Ringraziamo il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che ha accolto la nostra richiesta”.

Alberto Esposito

Pubblicato in Attualità
Alberto Esposito

Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei Pubblicisti del Lazio da Marzo 2004.
Si occupa di montaggio, postproduzione, dirette televisive, registrazioni in studio, editing audio e video.
Collabora ed ha collaborato con diversi quotidiani tra cui Italia Sera, La voce e Il Romanista

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI