Addio a Gae Aulenti architetto designer

Si è spenta nella serata del 31 ottobre, all’età di 84 anni Gae Aulenti. Era malata da tempo, aveva fatto la sua ultima apparizione pubblica solo 15 giorni prima a Milano per ricevere un premio per la carriera.Tra le sue creazioni più famose sono la trasformazione in un museo nei primi anni '80, Gare d'Orsay di Parigi.

Gae-Aulenti-Museo-dOrsay-Parigi

Si è spenta nella serata del 31 ottobre, all’età di 84 anni Gae Aulenti. Era malata da tempo, aveva fatto la sua ultima apparizione pubblica solo 15 giorni prima a Milano per ricevere un premio per la carriera.
Tra le sue creazioni più famose sono la trasformazione in un museo nei primi anni '80, Gare d'Orsay di Parigi.
Arrivata a Parigi, attraverso un concorso per la riqualificazione della Gare d'Orsay di Parigi (Victor Laloux),  tra il 1980 e il 1986 realizzò l'allestimento del Museo d'Orsay.

Sempre negli anni 80, ha rinnovato il Centro Nazionale d'Arte e Cultura Georges Pompidou di Parigi.
Tra i più importanti e significativi esponenti dell'architettura moderna, Gae Aulenti è considerata il più completo artefice dello stile e della creatività italiana nel mondo. I suoi progetti e le sue realizzazioni hanno segnato e segnano un nuovo percorso che è riferimento costante nell'architettura moderna.

Il suo pensiero è che sia difficile essere architetti senza una preparazione intellettuale che passi per la poesia, la musica, il teatro; fondamentale la possibilità di dialogare, fare dibattito, amare le differenze e viaggiare molto, trovarsi a contatto con mondi nuovi per aprire la mente e liberare il cervello.

Nata nel dicembre del 1927 a Palazzolo dello Stella, in Friuli-Venezia Giulia, Gae, il cui vero nome Gaetana, Aulenti ha studiato architettura a Milano. Ha lavorato come architetto, designer e interior designer, e ha insegnato negli Stati Uniti, Canada, Spagna e Germania, le sue opere sono testimoni della sua personalità e della sua creatività.

 

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI