Afghanistan, morto un alpino italiano

Un militare italiano è morto e altri tre sono stati feriti in uno scontro a fuoco con insorti nella provincia di Farah in Afghanistan, durante un'operazione congiunta con l'esercito afgano.

afghanistan-soldati-agrpress-

Un militare italiano è morto e altri tre sono stati feriti in uno scontro a fuoco con insorti nella provincia di Farah in Afghanistan, durante un'operazione congiunta con l'esercito afgano. Si tratta di soldati del 2/o Reggimento Alpini, di stanza nella caserma di San Rocco Castagnaretta, nel cuneese. Un soldato afgano è stato ucciso. La vittima italiana è il caporale Tiziano Chierotti, 24 anni.

Il militare aveva riportato gravi ferite all'addome ed era stato trasferito dall'ospedale da campo di Farah alla struttura sanitaria di livello superiore di Camp Bastion per le cure del caso, ma si è spento per l'aggravarsi delle condizioni cliniche nonostante i tentativi di rianimazione. Non sono in pericolo di vita gli altri tre militari coinvolti nell'attacco.

Lo scontro è avvenuto nel distretto di Bakwa, a sud di Herat, nel corso di un'operazione della Task Force South East insieme all'unità del 207esimo Corpo dell'esercito afgano. Secondo le prime ricostruzioni, quando sono stati attaccati da un gruppo di insorti i militari italiani erano impegnati in una attività di pattuglia nel villaggio di Siav che si trova a circa 20 chilometri a ovest della base operativa avanzata 'Lavaredo' di Bakwa, dove ha base la Task Force South East e dove attualmente è presente per attività di documentazione video-fotografica un inviato di Agrpress.it , costituita dal secondo reggimento alpini. Il comando italiano ha fatto sapere che la reazione della pattuglia è stata "immediata". I soldati hanno subito messo in sicurezza la parte abitata di Siav e poi hanno soccorso i feriti. Dopo trenta minuti sono stati tutti evacuati in elicottero nell'ospedale da campo di Farah.

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI