Approvata la Convenzione contro la violenza sui luoghi di lavoro

Approvata la Convenzione contro la violenza sui luoghi di lavoro
Grande vittoria di civiltà la convenzione contro la violenza nel mondo del lavoro.

«La data di oggi segna un momento storico importantissimo nel cammino contro le molestie e la violenza sulle donne nei luoghi di lavoro. Nella cornice della chiusura dei lavori della centoottava Conferenza Internazionale ILO, in concomitanza con il suo centesimo anniversario, è stata approvata a larga maggioranza una Convenzione e Raccomandazione ILO per porre un freno al dilagare della violenza nel mondo del lavoro». Lo dichiarano in una nota il Segretario Confederale organizzativo della Cisl, Giorgio Graziani e la Responsabile del Coordinamento Donne della Cisl, Liliana Ocmin.

«Da tempo la Cisl e il Coordinamento Nazionale Donne erano impegnati a supporto della Campagna promossa dal Comitato Donne dell’Ituc per sostenere e far adottare una Convenzione ILO 190 e Raccomandazione che vincolasse tutti i Paesi aderenti ad intraprendere iniziative concrete contro la violenza e le molestie sul lavoro: il primo Trattato del genere a livello mondiale che riconosce e conferma questo fenomeno come una violazione dei diritti fondamentali di tutte e di tutti. È una grande vittoria di civiltà aver trovato il giusto punto di condivisione tra tutti i rappresentati di Governo del mondo imprenditoriale e dei lavoratori e delle lavoratrici, per fare convergere voti su un documento che rappresenta un altro passo in avanti per l’affermazione dei diritti delle donne, soprattutto laddove ancora oggi il lavoro è sfruttamento e schiavitù. Le molestie e la violenza sul lavoro esistono, seppur a stadi differenti, in tutto il mondo. Perciò salutiamo con favore questo risultato che ci serve da stimolo per l’impegno che quotidianamente portiamo avanti e che rinnoviamo in difesa di tutti i lavoratori e di tutte le lavoratrici. Oggi possiamo dire che il mondo del lavoro è più rispettoso della dignità di ogni persona».

 

Pubblicato in Attualità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI