Ban Ki-Moon a Montecitorio per il 60mo anniversario dell'Italia nell'Onu

Piero Grasso, Laura Boldrini e Ban Ki-Moon Piero Grasso, Laura Boldrini e Ban Ki-Moon G. Guida © Agr
L’aula di Montecitorio quasi piena ha accolto il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon, in occasione della cerimonia per il sessantesimo anniversario dell'adesione dell'Italia all'Onu. 

L’intervento in Parlamento di Ban Ki-Moon, iniziato e concluso in italiano, ha affrontato esclusivamente il tema dei profughi siriani e più in generale dei migranti che ogni giorno sbarcano sulle coste italiane: “Gli sfollati dalla Siria sono accolti dai Paesi vicini, ma la collocazione geografica, le coste dell'Italia, ne fanno uno stato in prima linea per i rifugiati che vengono dall'Africa. Io voglio esprimere il mio plauso alla solidarietà manifestata da questi Paesi, che sostengono più della loro parte di responsabilità". Il segretario ha ricordato che "la guerra in Siria mette il Libano in forte pressione, e l'Italia ha dato un grandissimo contributo per il mantenimento della sicurezza in Libano con i suoi uomini, confermandosi il Paese occidentale che presta il maggior numero di uomini in missioni di pace Onu". Il diplomatico sudcoreano ha inoltre voluto ricordare il ruolo avuto da Alcide de Gasperi nell'adesione dell'Italia alle Nazioni Unite. Parole che sono state accolte da un fragoroso applauso da parte dell'aula. 

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI