Cinema Palazzo: continua l'occupazione

I cittadini di San Lorenzo a Roma, che lo scorso 15 aprile hanno occupato la Sala Cinema Palazzo in Piazza dei Sanniti per rivendicare la destinazione d'uso culturale dello stabile, non si arrendono, ma continuano a raccogliere adesioni da parte dei cittadini, artisti e personaggi dello spettacolo.

occupazione_cinema_palazzo

Roma, 7 maggio 2011 - I cittadini di San Lorenzo a Roma, che lo scorso 15 aprile hanno occupato la Sala Cinema Palazzo in Piazza dei Sanniti per rivendicare la destinazione d'uso culturale dello stabile, non si arrendono, ma continuano a raccogliere adesioni da parte dei cittadini, artisti e personaggi dello spettacolo.
Il cinema teatro "Palazzo" ha una lunga storia e tradizione iniziata nei primi decenni del '900, alla fine dei quali l'intera struttura ha ospitato una sala biliardo e una sede del Bingo. Tale trasformazione ha pian piano svilito ed umiliato questa tradizione legata al mondo della cultura che nel corso degli anni ha coinvolto artisti di dichiarata fama primi tra tutti Ettore Petrolini e Romolo Balzani.
Prima dell'occupazione era in corso un'altra ristrutturazione da parte di una Società privata, dell'intera struttura per ospitare ed allestire un Casinò con tanto di slot machine e giochi virtuali. L'ennesimo esempio di una cultura non cultura legata solo al gioco d'azzardo e all'impoverimento e alla mortificazione delle potenzialità artistiche e culturali dell'intera città di Roma, come hanno segnalato gli occupanti.
Ieri, sabato 7 maggio 2011, a stringersi intorno agli abitanti del quartiere sono intervenuti gli autori e i protagonisti del film Boris: sala gremita di gente che ha assistito divertita alla proiezione del film e ha avuto la possiilità di partecipare al dibattito "moderato" dall'instancabile Sabina Guzzanti.
Oltre agli autori del film c’erano gli attori Caterina Guzzanti, Alessandro Tiberi, Andrea Sartoretti, Carlo Luca de Ruggieri, Valerio Aprea e Alberto di Stasio. Si è parlato di cinema, televisione e cultura: non senza un pizzico di rabbia gli autori ci hanno rivelato che il film non ha avuto il successo sperato, ma che senz’altro anche questo è il frutto di questo paese attento più alle sale bingo che alla cultura.

 

G. Currado - Agrpress ©

 

{jvslideshow}images/stories/gallerys/20110507_palazzoccupato/{/jvslideshow}

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI