Corno d’Africa: a fianco della Caritas, navi italiane a Gibuti

“E’ stato meraviglioso portare doni e generali alimentari alla Caritas di Gibuti. Abbiamo visto i bambini sorridere, e non è poco”.

GIBUTI-ETNA

“E’ stato meraviglioso portare doni e generali alimentari alla Caritas di Gibuti. Abbiamo visto i bambini sorridere, e non è poco”. Sono le parole del sottotenente di Vascello Serena Petricciuolo,  medico di bordo della nave rifornitrice Etna, una delle due navi del Gruppo Cavour (l’altra è la Borsini) che si sono distaccate in questi giorni  e che hanno fatto una tappa in più a Gibuti, svolgendo diversi compiti. Tra questi quello di portare aiuti alla Caritas di Gibuti e di visitare, con il loro personale medico di bordo, alcuni bambini africani sofferenti. “A causa della malnutrizione avevano ulcere agli arti inferiori”, ha riferito il sottotenente Petricciuolo.
A Gibuti l’equipaggio delle due navi ha prestato assistenza alla Caritas locale. Sono state donate casse di bottiglie d’acqua, 10 quintali di pasta, medicinali, pomate. Il personale medico dell’Etna ha svolto – tra l’altro - attività in collaborazione con Federottica che ha donato venticinque paia di occhiali. Una robusta scorta di medicinali e  colliri è stata donata al locale ospedale di Balbalà.
Il gruppo navale Cavour, che si è riunito domenica nel Golfo di Aden, viaggia ora compatto verso gli Emirati arabi, dove arriverà il 30 novembre, al comando dell’ammiraglio Paolo Treu.  “Avete lasciato un segno – ha detto ai suoi uomini  dal ponte della Cavour. Abbiamo dimostrato che dentro le lamiere delle navi ci sono persone che ogni giorno con passione, dedizione e senso del dovere, lavorano per il bene comune”.
Situato nel Corno d'Africa, di fronte allo Yemen,  Gibuti è uno dei Paesi più caldi del mondo (temperatura media 30°), con eccessi di aridità – gravissima la carestia del 2011 - ma anche con violente piogge che causano gravi inondazioni. Caritas Italiana ha contribuito alle iniziative di Caritas Gibuti a favore delle famiglie colpite negli ultimi anni da alluvioni e carestie, finanziando anche  programmi nel campo dell'istruzione per giovani analfabeti o che avevano abbandonato la scuola.

(gf)

 

  • Gibuti Etna - 7
  • Autore: gf
  • Gibuti Etna - 3
  • Autore: gf

 

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI