Divorzio: 40 anni dal referendum

Manifestazione di divorzisti a Roma nel 1974 Manifestazione di divorzisti a Roma nel 1974 C. Riccardi © Archivioticcardi.it
Il divorzio compie 40 anni: il 12 e il 13 maggio del 1974 gli italiani dissero “no” all’abrogazione della legge sul divorzio, confermando quindi l’esistenza dell’istituto introdotto in Italia nel 1970.

Promosso dalla Democrazia Cristiana, il referendum naufragò. Votò a favore dell’abrogazione della legge il 40,7 per cento dei votanti, mentre votò contro l’abrogazione del divorzio il 59,2 per cento degli elettori. Ci fu una partecipazione molto alta al referendum: andarono a votare 33.023.179 di italiani.

Si erano espressi a favore del sì la Democrazia cristiana, il Movimento sociale italiano, il Südtiroler Volkspartei e il Partito democratico italiano di Unità monarchica. A favore del no, invece, socialisti, comunisti, repubblicani, liberali e radicali.

Il grande sconfitto di quella competizione elettorale fu il segretario della Democrazia cristiana Amintore Fanfani, che aveva fortemente voluto il referendum. “Grande vittoria della libertà”, titolò con enfasi L’Unità. “È una grande vittoria della libertà, della ragione e del diritto – dichiarò il segretario comunista Enrico Berlinguer – una vittoria dell’Italia che è cambiata e che vuole e può andare avanti”. Fanfani affermò l’ossequio della Dc “alle decisioni che gli elettori hanno liberamente preso”. Avvenire aprì titolando “Hanno prevalso i no”, ma nell’occhiello ricordava che “milioni di italiani hanno votato contro il divorzio”.

Paolo VI, pur evitando appelli in contrasto con l’obbligo del silenzio elettorale, non rinunciò ad evocare la questione, affacciandosi dalla finestra del Palazzo apostolico a mezzogiorno di quella domenica 12 maggio per la preghiera del Regina coeli: “Noi non romperemo ora il silenzio di questa giornata, destinata per gli Italiani alla riflessione decisiva, in rapporto con uno dei più gravi doveri per i credenti e per i cittadini, in ordine al bene della famiglia. Noi -disse il Papa- inviteremo soltanto a mettere questa espressa intenzione, implorante sapienza, nella nostra odierna preghiera alla Madonna”.

Archivio Riccardi propone alcuni scatti realizzati in due manifestazioni a ridosso del referendum: i promotori in Piazza del Popolo a Roma, guidati dallo stesso Amintore Fanfani, e i contrari all'abolizione, mobilitati a Piazza Navona. Le foto sono visibili cliccando qui: ARCHIVIO RICCARDI REFERENDUM DIVORZIO

archivio-divorzio

Pubblicato in Attualità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI