E' morto Giampaolo Pansa

E' morto Giampaolo Pansa Foto M. Riccardi © AGR
Scrittore, polemista, commentatore, firma dei più importanti quotidiani italiani, dalla Stampa, dove iniziò nel 1961, al Giorno, dal Corriere della Sera a Repubblica al Messaggero, dall'Espresso a Epoca a Panorama, Giampaolo Pansa, morto a Roma all'età di 84 anni, ha raccontato la società e la politica italiana proponendo un punto di vista controcorrente, sempre in grado di stimolare il dibattito e la riflessione.
Provocatore fino all'ultimo, tra i suoi libri più recenti l'autoritratto intitolato Quel fascista di Pansa e poi con un pamphlet su Salvini "Ritratto irriverente di un seduttore autoritario", Pansa è morto a Roma assistito da sua moglie, la scrittrice Adele Grisendi. Nel 2016 aveva perso il figlio Alessandro, ex ad di Finmeccanica morto di malattia a 55 anni. Un dolore dal quale non si era mai ripreso.

Video

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI