Eni presenta il cantiere dove a breve sorgerà un nuovo impianto

Il 16 maggio 2011 è stato presentato,  a Sannazzaro de' Burgondi (Pv), il cantiere, realizzato dall'Eni, per la costruzione dell'impianto destinato alla prima applicazione, su scala industriale, della tecnologia Est (acronimo di 'Eni Slurry Technology') per la conversione dei residui petroliferi pesanti in prodotti pregiati.

scaroni_formigoni_romani

16 maggio 2011 - E' stato presentato a Sannazzaro de' Burgondi (Pv) - alla presenza del presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, dell'amministratore delegato di Eni Paolo Scaroni, del ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani, dell'assessore all'Ambiente, Energia e Reti della Regione Lombardia Marcello Raimondi - il cantiere, realizzato dall'Eni, per la costruzione dell'impianto destinato alla prima applicazione, su scala industriale, della tecnologia Est (acronimo di 'Eni Slurry Technology') per la conversione dei residui petroliferi pesanti in prodotti pregiati. Come spiega una nota della Regione, a impianto avviato, e cioe' a partire dal 2013, ''la Lombardia disporra' di una tra le piu' avanzate tecnologie petrolifere d'Europa, capace di trasformare i combustibili fossili concentrati in Venezuela e Congo in prodotti ad alto valore aggiunto''.

Le terre della Lomellina pavese al confine con il comune di Sannazzaro de' Burgondi ospiteranno - su una superficie di 50 ettari, confinante con la centrale Enipower e il deposito ex-Praoil - una raffineria bianca a basso impatto ambientale specializzata nella produzione di idrocarburi meno inquinanti. ''Qui - ha sottolineato Formigoni plaudendo al progetto - si lavorera' per migliorare la qualita' dei prodotti della raffinazione, massimizzare il potenziale produttivo dell'impianto e migliorare la sua compatibilita' ambientale come certificato da tutti i soggetti istituzionali compresa Regione Lombardia''.

 

G. Currado - Agrpress ©

 


 

{jvslideshow}images/stories/gallerys/20110516_est/{/jvslideshow}

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI