Fibra ottica ovunque entro il 2020

Il premier Renzi stringe la mano a Francesco Starace, amministratore delegato Enel Il premier Renzi stringe la mano a Francesco Starace, amministratore delegato Enel ©Maurizio Riccardi
Il 7 aprile a Palazzo Chigi il premier Matteo Renzi ha presentato il piano sulla banda larga insieme all’amministratore delegato Enel Francesco Starace.

L’obiettivo è la formazione di una società per costruire una rete di fibra ottica per portare la banda larga nelle aree C e D, quelle più a rischio fallimento di mercato, senza però escludere le zone A e B.

Alcuni territori potranno usufruire del progetto Enel per la copertura in 224 città per portare ovunque la banda larga.

“Potenzialmente potremmo arrivare in tutta Italia” ha affermato Starace.

GUARDA LA GALLERY

Lo scopo di Enel però non è solo l’Italia, ma anche l’estero, nei paesi dove l’azienda è presente.

Enel ha invitato al progetto potenziali partecipanti e società come Wind e Vodafone sono sembrate interessate, ma altre come Telecom e Fastweb non si sono ancora esposte.

"L'Italia ha come obiettivo da qui al 2020 coprire il 100% a 30 mega bps mentre l'obiettivo è arrivare al 50% di abbonamenti che arrivino a 100 mega bps", ha detto il premier.

A maggio saranno pronti i primi abbonamenti a Perugia, seguita da Bari, Venezia, Catania e Cagliari. Per la banda larga esiste un fondo dello Stato con quasi 5 miliardi del Cipe, 3 dei quali già stanziati. 

 

Pubblicato in Attualità
Maurizio Riccardi

Sito web: www.maurizioriccardi.it

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.
Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI