Fini e Amato a confronto sulle difficoltà del Paese

Venerdì 25 marzo, sul palco di RomaInContra confronto tra Gianfranco Fini e Giuliano Amato, alla ricerca di spunti bipartisan per disegnare il futuro del Paese. Senza trascurare le mille difficoltà del presente.

amato_cisnetto_fini

Venerdì 25 marzo, sul palco di RomaInContra confronto tra Gianfranco Fini e Giuliano Amato, alla ricerca di spunti bipartisan per disegnare il futuro del Paese. Senza trascurare le mille difficoltà del presente, che la terza carica dello Stato addebita all'attuale sistema politico: "incapace di trovare momenti di convergenza. Prevale quasi sempre lo scontro. E' difficile trovare una condivisione tra forze istituzionali su un obiettivo comune. Quello che sta accadendo per la Libia e' un'ulteriore conferma" di questo problema.

Mentre sul versante della giustizia il Presidente della Camera sottolinea che "non si può prescindere "dalla piena autonomia" dei magistrati, sancita dalla Costituzione. E tutte le forze politiche dovrebbero essere 'unite' sull'inviolabilita' di questo principio. Credo che sulla giustizia ci devono essere dei punti di convergenza - prosegue Gianfranco Fini - innanzitutto sulla ripartizione dei poteri e sulla autonomia dell'ordinamento giudiziario. Questo punto, cioe' sul principio dell'autonomia costituzionalmente sancito, dovrebbe unire tutti".

Foto M.Riccardi - M. Paoloni © Agrpress.it

{{google}}

CLICCA SULLE IMMAGINI PER VEDERE LA GALLERIA FOTOGRAFICA

  • Enrico Cisnetto, Gianfranco Fini
  • Autore: Maurizio Riccardi
  • Gianfranco Fini
  • Autore: Maurizio Riccardi

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.