Forum Partenariato Italia-Turchia: aWish prospetta un futuro di sinergie

Creare un percorso culturale e artistico che unisca le bellezze dei paesi mediterranei. Questo l'ambizioso e suggestivo traguardo che è stato indicato durante il Forum Partenariato Italia - Turchia  per la Cultura e il Turismo.  

delegati-italia-turchia-aWish

Creare un percorso culturale e artistico che unisca le bellezze dei paesi mediterranei. Questo l'ambizioso e suggestivo traguardo che è stato indicato durante il Forum Partenariato Italia - Turchia per la Cultura e il Turismo. Evento svoltosi a Istanbul il 25 e il 26 aprile delineando le strategie e le prospettive future per l'incremento del turismo nell'area mediterranea e sottolineando l'importanza di investimenti a favore dell'imprenditoria di settore. Aspetto sul quale la aWish Consultancy, leader in Europa nella salvaguardia della cultura e dell'arte contemporanea, ha tracciato una serie di prospettive che promuovono e valorizzano un turismo più radicato e stanziale, capace di assecondare tradurre i nuovi concetti legati alla vita sociale. 

Presenti al Forum molti rappresentanti di spicco del settore turistico turco: tra cui il Presidente della TÜRSAB-Associazione Agenzie di Viaggio Turche Basaran Ulusoy, il Segretario Generale della TYD-Associazione Turca Investitori nel Turismo Levent Egeli, il Membro del Comitato Direttivo delle TÜRSAB e Intra Tours Ertuğrul “Arturo” Karaoglu, Derun Ülgen di ISPAT– Agenzia Repubblica di Turchia per il Sostegno e Promozione agli Investimenti, il VicePresidente di DEİK Turchia-Italia Business Council, Cafer Sait Okray, Vedat Basaran per la TUROB–Associazione Albergatori e Investitori del Turismo. Per l'Italia invece sono intervenuti il Membro del Consiglio di ISIAMED, Arch. Vincenzo Valenti, il Direttore Generale di Federviaggi Dott. Alberto Corti, il Direttore Generale di Federalalberghi Dott. Alessandro Nucara, il Presidente di CONFAPI Dott. Italo Senes, la Country Manager per la Turchia di Alitalia Carla Catuogno e la direttrice di aWish Consultancy, arch. Stefania Brugnaletti.

Organizzato dall'Associazione di cooperazione e di Amicizia Italia-Turchia, Isiamed - Istituto Italiano per l'Asia e il Mediterraneo - e l'Ufficio Cultura e Informazioni dell'ambasciata di Turchia a Roma, il Forum Partenariato diviene così l'occasione per definire obiettivi atti ad accorciare le distanze tra Italia e Turchia: in virtù soprattutto di quei flussi turistici che nei prossimi anni sono destinati a divenire una opportunità concreta di crescita del mercato di riferimento e per gli interscambi culturali.

''Nel 2012 i turisti turchi che hanno visitato il loro Paese o hanno scelto di andare all'estero ha raggiunto quota 12 milioni. Questo numero salira' a quota 35 milioni nel 2023'', ha spiegato il presidente della Tursab, Basaran Ulusoy. Una tendenza che non può essere ignorata e che per il direttore di Federviaggio, Alberto Corti, consente di porre le basi per una sinergia tra operatori che portino i turisti provenienti da Paesi terzi quali Russia, India, Cina o Brasile, per esempio, a scegliere di visitare la Turchia e poi passare alcuni giorni in Italia. Un futuro di cooperazione in cui anche gli stessi collegamenti tra Italia e Turchia divengono sempre più stretti e volti a velocizzare - e in seguito si spera ad abbattere - quelle farraginose pratiche burocratiche di accesso al Belpaese per i turisti turchi. Un incontro che lascia emergere possibilità che per la stessa aWish Consultancy costituiscono il presupposto fondamentale per il domani del turismo Made in Med(iterraneo).
Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI