Freedom Flotilla: proteste davanti ambasciata greca

Roma, 2 Luglio 2011 - Ieri davanti all’ambasciata greca a Roma il comitato italiano della Freedom Flotilla ha manifestato contro il blocco, un quarto d’ora dopo essere salpata, della nave Statunitense “Audacity of Hope”, diretta a Gaza con l'obiettivo di portare aiuti umanitari, da parte delle autorità portuali greche che hanno intimato agli attivisti di tornare in porto ad Atene minacciando l’equipaggio ed i passeggeri con le armi. Stesso tentativo e stesso esito per la nave canadese Taharir.

manifestazione_freedomflottilla

Roma, 2 Luglio 2011 - Ieri davanti all’ambasciata greca a Roma il comitato italiano della Freedom Flotilla ha manifestato contro il blocco, un quarto d’ora dopo essere salpata, della nave Statunitense “Audacity of Hope”, diretta a Gaza con l'obiettivo di portare aiuti umanitari, da parte delle autorità portuali greche che hanno intimato agli attivisti di tornare in porto ad Atene minacciando l’equipaggio ed i passeggeri con le armi. Stesso tentativo e stesso esito per la nave canadese Taharir.

Gli attivisti denunciano la subalternità del governo di Papandreou alle politiche israeliane, dichiarando che la Grecia vieta alle barche della Freedom Flotilla 2 di salpare per Gaza. Nel mare greco, in queste ore, si sta giocando un vero e proprio braccio di ferro tra i sostenitori del diritto internazionale e quelli del diritto di Israele, diritti che come è dimostrato sin dalla nascita dello Stato di Israele non fanno che confliggere.

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta ha risposto alla sollecitazione della Freedom Flotilla Italia con un comunicato dove dice che non è in grado di garantire la sicurezza degli italiani diretti a Gaza “…trattandosi di iniziative in violazione della vigente normativa israeliana”. “Non immaginavamo che tutto il Mediterraneo fosse proprietà di Israele” hanno commentato dalla FF2 gli attivisti internazionali determinati a portare a termine la missione, non solo umanitaria, ma soprattutto politica di fare approdare le navi a Gaza. "L’obiettivo - si legge nel comunicato stampa diffuso ieri dagli attivisti - è quello di rompere un assedio che si protrae da troppo tempo ai danni di una popolazione che subisce una punizione collettiva, laddove sono proprio il diritto internazionale, le convenzioni e i trattati, nati per salvaguardare le popolazioni oppresse, ad affermare che tutto questo oltre a essere inumano, è fuorilegge"

G. Currado

Foto Monica Palermo


CLICCA SULLE IMMAGINI PER VEDERE LA GALLERIA FOTOGRAFICA

  • Freedom Flottila: proteste davanti ambasciata greca
  • Autore: Monica Palermo
  • Freedom Flottila: proteste davanti ambasciata greca
  • Autore: Monica Palermo
  • Freedom Flottila: proteste davanti ambasciata greca
  • Autore: Monica Palermo

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI